Notizie da S.M. Leuca

Arrivano in nove nel Tacco: lo scafista li abbandona dopo 4 ore di navigazione

Sono giunti nei pressi di Punta Ristola, a Santa Maria di Leuca. L’imbarcazione, intercettata dalla guardia di finanza al largo della costa, poi sottoposta a sequestro

Foto di repertorio.

SANTA MARIA DI LEUCA (Castrignano del Capo) – Giungono via mare nel Salento: nuovo sbarco, nelle ultime ore, sulle coste del Tacco. Un gruppo di nove cittadini stranieri, tutti di nazionalità siriana, è infatti approdato a Santa Maria di Leuca. È giunto autononomamente sul litorale: dopo quattro ore di navigazione, infatti, lo scafista ha abbandonato il gruppo ed è stato prelevato da un'altra barca.

I migranti sono giunti nei pressi di Punta Ristola, l’estremo lembo d’Italia, intorno all’una della notte scorsa. Una motovedetta del Reparto aeronavale della guardia di finanza ha intercettato il natante e lo ha scortato fino alla terraferma. I cittadini stranieri, tutti uomini e di età adulta, sono stati soccorsi e sottoposti agli accertamenti medici.

Versano tutti in buone condizioni di salute e, al termine delle operazioni, sono stati accompagnati al centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto. L’imbarcazione utilizzata per la pericolosa traversata, intanto, è stata posta sotto sequestro dalle fiamme gialle e condotta nel porto di Gallipoli, per i successivi accertamenti. Indagini in corso per risalire alle varie fasi del viaggio, partito dalle coste greche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Tentano rapina a commercialista al rientro a casa. Reagisce e fuggono

Torna su
LeccePrima è in caricamento