Domenica, 1 Agosto 2021
S.M. Leuca Litoranea

Sbarcano in 26 sulla costa ionica. Tra loro anche donne e minori

Un gruppo di circa 26 immigrati è approdato sulla costa di San Gregorio, la marina di Patù. Avvistati dai carabinieri, mentre muovevano in direzione dell'entroterra, sono stati accompagnati al centro Don Tonino Bello

Il centro Don Tonino Bello di Otranto

SAN GREGORIO (Patù) - Hanno viaggiato nella notte, sfidando un vento non proprio generoso, per poi approdare lungo il litorale ionico, all'alba. Circa 26 migranti,  ma potrebbero essere di più, tra i quali alcuni minori e anche un paio di donne e, presumibilmente, di nazionalità irachena, sono stati rintracciati questa mattina, mentre raggiungevano in piccoli gruppi l'entroterra, nei pressi delle campagne di Patù, provenendo dalla costa di San Gregorio.

Avvistati dai carabinieri della compagnia di Tricase, coordinati dal capitano Andrea Bettini, gli immigrati sono stati soccorsi, rifocillati e poi accompagnati presso il centro di prima accoglienza Don Tonino Bello di Otranto, per le operazioni di identificazione ed essere sottoposti agli accertamenti sanitari. I militari dell'Arma, intanto, stanno pattugliando l'intera zona, alla ricerca di eventuali altri uomini. Non si hanno, al momento, ulteriori dettagli circa  l'imbarcazione sulla quale hanno compiuto la traversata in mare. Solo due giorni addietro un altro sbarco, avvenuto sulle coste  del basso Salento, aveva condotto un centinaio di uomini, al largo di Santa Maria di Leuca, di nazionalità afgana e pachistana. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarcano in 26 sulla costa ionica. Tra loro anche donne e minori

LeccePrima è in caricamento