Giovedì, 17 Giugno 2021
S.M. Leuca

Mancato pagamento degli “extra” nella gestione rifiuti: due Comuni risarciranno Monteco

Tricase e Castrignano del Capo verseranno due milioni di euro alla società

LECCE  - Tricase e Castrignano del Capo dovranno corrispondere alla Monteco srl due milioni di euro.  E’ quanto stabilito dal Tar Lecce con le sentenze di alcuni giorni addietro, accogliendo due ricorsi presentati dalla società,  tramite i  propri legali, avvocati Francesco Cantobelli ed Alessandro Rosato.

La Monteco,  che sin dal luglio 2008 svolge il servizio di raccolta, spazzamento, trasporto e conferimento dei rifiuti solidi urbani per i due comuni del Capo di Leuca, aveva più volte richiesto agli enti locali il pagamento di quanto maturato sia a titolo di revisione canoni che di adeguamento degli stessi a seguito dei maggiori costi sostenuti in questi anni dalla società anche a causa del forte incremento della quantità dei rifiuti smaltiti rispetto a quella prevista in contratto.

La società aveva inoltre più volte richiesto quanto dovuto a causa di una errata quantificazione del canone, generata da un non corretto scorporo degli oneri di smaltimento operato dalla stazione appaltante Consorzio Ato Le/3.  Rimaste completamente inevase le dette richieste la Monteco si è vista costretta a sottoporre la legittimità delle stesse al vaglio del tribunale amministrativo,  il quale ne ha riconosciuto la parziale fondatezza condannando i due comuni al pagamento delle relative somme. Le sentenze sono particolarmente importanti  perché fanno chiara luce sulla querelle relativa al riparto di giurisdizione fra giudice amministrativo e quello ordinario nelle controversie attinenti alla complessiva azione del ciclo di gestione dei rifiuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancato pagamento degli “extra” nella gestione rifiuti: due Comuni risarciranno Monteco

LeccePrima è in caricamento