S.M. Leuca

Scoperta sul litorale di Leuca: 871 esemplari di tonno rosso. Multe per 24mila euro

I militari della guardia costiera di Bari hanno sequestrato, e poi donato in bene-ficenza ad alcune strutture della provincia, due tonnellate e mezzo di tonno ros-so, pescato abusivamente. Nei guai i responsabili, ai quali sono state elevate pesanti sanzioni

Gli esemplari sequestrati dai militari

SANTA MARIA DI LEUCA (Castrignano del Capo) – Un controllo eseguito nella zona di Santa Maria di Leuca, ha portato i militari della guardia costiera di Bari  al sequestro  di 871 esemplari di tonno rosso sotto misura, per un peso complessivo di circa duemila e 500 chilogrammi.

 Gli esemplari di tonno rosso sono stati pescati in violazione delle vigenti norme che prevedono un contingentamento della cattura: si tratta, infatti, di una specie rara e pregiata. Sono state inoltre elevate sanzioni amministrative per un importo di 24mila euro ed è stata applicata la prevista sanzione sulla licenza di pesca ai comandanti delle imbarcazioni.

Gli esemplari di tonno rosso posti sotto sequestro di cui ne è stata accertata la commestibilità, a seguito di apposita visita da parte di medici veterinari della Asl, sono stati dati in beneficenza, su disposizione del magistrato di turno, agli enti caritatevoli presenti sul territorio.

Le azioni di controllo, lungo l’intero litorale pugliese, continueranno anche nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta sul litorale di Leuca: 871 esemplari di tonno rosso. Multe per 24mila euro

LeccePrima è in caricamento