menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I primi soccorsi alle persone bisognose di cure.

I primi soccorsi alle persone bisognose di cure.

Sos lanciato all'alba: soccorsi al largo 140 migranti, arrestati due scafisti

Due motovedette della guardia costiera hanno intercettato un'imbarcazione a 25 miglia dal Capo di Leuca: a bordo anche donne, di cui una incinta, e bambini. Le prime cure, una volta a terra, garantite dal personale del 118 e della Croce Rossa

SANTA MARIA DI LEUCA (Castrignano del Capo) – E’ stata raggiunta a circa 25 miglia dalla costa del Capo di Leuca l’imbarcazione con a bordo 140 migranti dalla quale, all’alba di oggi, è partito il segnale di soccorso per una presunta avaria nel motore e nel funzionamento degli strumenti di manovra. Sul natante vi era anche donne, di cui una in stato di gravidanza, e bambini, presumibilmente di nazionalità siriana e afgana.

Sono state due le motovedette inviate sulle coordinate della segnalazione, una partita da Gallipoli e l’altra da Santa Maria di Leuca, e alle operazioni di trasbordo sulle unità militari italiane – complicate dalle condizioni del mare non certo ottimali  - ha prestato assistenza anche il pattugliatore britannico d’altura dell’agenzia europea Frontex. E’ stato dirottato in zona anche un mercantile in transito.

Una volta sbarcati a terra i migranti sono stati assistiti dal personale del 118 e della Croce Rossa da Melissano e Lecce: si è registrato un malore e alcune persone sono state medicate. I più sono stati condotti presso il centro di prima accoglienza "Don Tonino Bello" di Otranto. 

Come da prassi, la squadra investigativa interforze si è messa da subito al lavoro per ricostruire nel dettaglio la provenienza dell’imbarcazione e dei passeggeri e verificare l’eventuale presenza di soggetti coinvolti attivamente nell’illecita traversata.

Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Tricase, con il capitano Simone Clemente, e gli agenti di polizia del commissariato di Otranto. Il gruppo è composto, nello specifico, da settantuno uomini, ventinove donne e quaranta bambini. In serata, anche l'arresto degli scafisti daparte del gruppo interforze della Procura, composto da carabinieri, polizia, guardia costiera e guardia di finanza. Si tratta di due ucraini di 39 e 34 anni. Uno è anche un marinaio esperto, dato che sono stati trovati addosso documenti per l'autorizzazione alla navigazione.  

(Guarda il video)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento