Domenica, 26 Settembre 2021
S.M. Leuca Tiggiano

"La vita in comune". Edoardo Winspeare è pronto a stupire ancora

Presentato a Tiggiano l'ultimo film del regista cresciuto a Depressa. E' ambientato in una località immaginaria, Disperata

LECCE - Da Depressa a Disperata, il passo breve, come la distanza tra realtà e finzione fiabesca. Così il regista Edoardo Winspeare, che nella frazione di Tricase è in parte cresciuto, ha ambientato il suo nuovo film in un'immaginaria località del Salento.

Si tratta de "La vita in comune", scritto ancora una volta con Alessandro Valenti. Le riprese sono state effettuate in cinque settimane tra Tricase, Gagliano del Capo, Corsano e Tiggiano dove proprio questa mattina è stato presentato il lungometraggio, realizzato grazie al contributo di Banca Popolare Pugliese, in collaborazione con Tea Time Film e con il sostegno di Charles e Diane Adriaenssen. 

Nel film il ruolo di protagonista femminile è affidato a Celeste Casciaro, nella vita consorte del regista, che nel precedente lavoro, "In grazia di Dio", aveva convinto critica e pubblico. Prosegue la collaborazione anche con Gustavo Caputo, che veste i panni del personaggio principale, un sindaco malinconico con inclinazione per la poesia, e con Anna Boccadamo e Antonio Carluccio. Gli altri attori sono Claudio Giangreco, Davide Riso, Antonio Pennarella, Lamberto Probo, Franco Ferrante, Giorgio Casciaro, Alessandra De Luca, Salvatore Della Villa, Marco Antonio Romano.

Direttore della fotografia è Giorgio Giannoccaro, scenografa Sabrina Balestra, costumista Ilenia Miggiano, montatore Andrea Facchini, aiuto regista Miguel Lombardi e organizzatore generale Ferdinando Cocco. Come per il il film precedente, importante per la realizzazione del lungometraggio, è stato l'apporto di alcune aziende del territorio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La vita in comune". Edoardo Winspeare è pronto a stupire ancora

LeccePrima è in caricamento