Domenica, 1 Agosto 2021
Maglie

Sospetti di furto tra amici. Uno aggredisce, l'altro lo denuncia

Un imbianchino 40enne ha sporto querela nei confronti del suo inseparabile compagno di pesca, un meccanico d 48 anni. L'uomo più anziano, derubato di un salvadanaio, avrebbe accusato l'amico, minacciandolo e ferendolo

I carabinieri (foto di repertorio)

SANARICA – Aggredito e insultato, non da un uomo qualunque. Ma dal proprio amico, quello con cui, per numerosi anni, ha condiviso la passione per la pesca. Un imbianchino 40enne, originario di Sanarica, si è recato autonomaemnte, a bordo della sua bicicletta presso l'ospedale di Scorrano per farsi soccorrere le ferite, provocategli dall'inseparabile compagno di hobby. Ha denunciato il presunto aggressore, un meccanico 48enne del luogo, presso la caserma dei carabinieri di Muro Leccese, con l'accusa di violenza privata, aggressione, ingiuria e lesioni personali.

Il meccanico, che aveva subito il furto di un salvadanaio lo scorso 24 luglio, avrebbe fermato, intorno alle 10,30 di quella stessa mattina, l'imbianchino 40enne. Davanti al bar della villa comunale di Sanarica, senza alcuna premessa e con tono minaccioso, il 48enne avrebbe afferrato con violenza il braccio dell'amico più giovane, trascinandolo per alcuni metri. Dopo averlo accusato del furto del salvadanaio, in cui aveva custodito alcuni suoi risparmi, gli avrebbe stretto il collo con una mano, iintimandogli la restituzione del denaro, assiem alla canna da pesca prestata in precedenza, del valore di 50 euro. Dopo l'intimidazione, il 40enne, difeso dall'avvocato Sergio Santese, si è recato presso l'officina del suo amico, per rendere tutto l'occorrente preso in prestito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetti di furto tra amici. Uno aggredisce, l'altro lo denuncia

LeccePrima è in caricamento