Sabato, 24 Luglio 2021
Maglie

Barriere metalliche alle Franite: ambientalisti diffidano il sindaco di Maglie

Mercoledì, il coordinamento tutela del territorio ha protocollato presso la sede del Comune l'atto, chiedendo al primo cittadino, Antonio Fitto, di rimuovere le reti che dallo scorso ottobre ostruiscono il passaggio pedonale

MAGLIE - Nei giorni scorsi, il coordinamento tutela del territorio magliese ha protocollato presso il Comune di Maglie una diffida indirizzata al sindaco Antonio Fitto, dopo che, dagli studi condotti dai propri legali, è emerso come sia nei pieni poteri del primo cittadino la rimozione delle barriere metalliche poste dallo scorso ottobre sui due ingressi del Viale delle Franìte, con lo scopo di ostruirne il passaggio pedonale.

Sia la legge, sia la giurisprudenza recentissima (sentenza Tar Lazio del 3 novembre 2009 n. 10781), sanciscono, infatti, che il sindaco ha il potere di ordinare la riapertura delle strade vicinali soggette a passaggio pubblico.

Negli ultimi mesi, raccontano dal coordinamento, il sindaco si è più volte dichiarato paladino della fruibilità del Viale delle Franìte da parte di tutti i cittadini magliesi: "Ora - spiegano - ha l’occasione per mettere in pratica le sue dichiarazioni".

Il coordinamento, nello spirito di voler restituire il Viale alla sua vocazione di pubblico passaggio, così come è stato per decenni, ha indicato al sindaco la strada più breve e diretta e ha colto l’occasione per rammentare all’intera amministrazione l’esigenza urgente di includere il medesimo viale nell’elenco degli alberi monumentali comunali, assicurandone la trasmissione alla Regione entro i vicinissimi termini di legge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barriere metalliche alle Franite: ambientalisti diffidano il sindaco di Maglie

LeccePrima è in caricamento