Giovedì, 29 Luglio 2021
Maglie

Capodanno sicuro: presidi di soccorso in discoteca. Lanterne al posto dei petardi

Un nucleo di protezione civile, dotato di auto medica, sarà presente al Living di Maglie per garantire maggiore sicurezza. E per disincentivare l'utilizzo dei petardi si vendono lanterne di carta di riso: parte del ricavato ai progetti di Croce Rossa

@TM News/Infophoto

LECCE – La sera del 31 e per tutta la notte, un nucleo attrezzato di protezione civile, direttamente collegato con i centri di pronto intervento operativi e dotato di auto medica, defibrillatore e dispositivi di primo soccorso sarà presente all’interno e all’esterno del Living per garantire la sicurezza di tutti e per sensibilizzare, attraverso la semplice presenza, ad un uso responsabile di alcool.  

E’ stato infatti siglato un accordo tra il Living di Maglie e l’assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, per garantire sicurezza e assistenza medica aigiovani salentini che si accingono a festeggiare la notte di San Silvestro in discoteca. Il Living, che per la notte del 31 attende una grande affluenza di giovani provenienti da tutto il Salento, è il stato il primo dei grandi club della provincia a rispondere all’appello dell’assessorato leccese per garantire, assistenza e pronto intervento in caso di malori e/o abusi di alcool e sostanze stupefacenti da parte dei giovani.

“E’ un’iniziativa, questa – ha commentato Andrea Guido – che dovrebbe essere condivisa da tutti i club salentini. Cominciamo quest’anno con il Living di Maglie, meta di gran parte dei giovani leccesi per la vigilia di Capodanno, e speriamo di esportarla  in tutti gli altri locali entro il prossimo anno”.

Lanterne di carta di riso al posto dei petardi.

Un’altra iniziativa dell’assessorato all’Ambiente per limitare i “danni collaterali” delle celebrazioni per la fine dell’anno riguarda il volo delle lanterne in carta di riso. Grazie all’idea lanciata dall’agenzia Piero Rodio Experience e promossa con l’ausilio dell’Anpana di Lecce, associazione di guardie eco-zoofile, e condivisa dall’amministrazione comunale si prova a diminuire l’utilizzo dei fuochi pirotecnici che sono causa di ricoveri in ospedale per ustioni e altre ferite, ma anche di terrore per tutti gli animali domestici e randagi, soprattutto cani, per i forti boati prodotti dai fuochi.

Il ricavato dalla vendita delle lanterne, associate nel packaging ad una bottiglia di Salice Salentino  prodotto da Tenute di Eméra, sarà destinato ai progetti sociali del comitato provinciale della Croce Rossa Italiana,“Il nostro obiettivo – ha detto Primula Meo, presidente Anpana Lecce – è quello di riuscire a realizzare un 118 veterinario, con un’ambulanza destinata solo agli animali”. Parte del ricavato raccolto sarà infatti devoluta alla  Croce Rossa Italiana Lecce per realizzare progetti d’interesse sociale. Il gazebo delle guardie ecozoofile sarà in Piazza Sant’Oronzo anche domani, 31 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno sicuro: presidi di soccorso in discoteca. Lanterne al posto dei petardi

LeccePrima è in caricamento