Mercoledì, 4 Agosto 2021
Maglie

Sciopero a oltranza dei lavoratori Tandoi, convocato tavolo a Bari

La vice presidente della Regione Puglia, Loredana Capone, ha incontrato , con i sindaci del circondario, le maestranze del pastificio che hanno deciso di incrociare le braccia, preoccupate circa le reali intenzioni della proprietà

Loredana Capone parla con i lavoratori in presidio.

CORIGLIANO D’OTRANTO – La protesta dei quaranta lavoratori del pastificio Tandoi di Corigliano d’Otranto che hanno indetto uno sciopero ad oltranza, ha richiamato l’attenzione della vice presidente della Regione Puglia, Loredana Capone, che ha la delega allo Sviluppo economico.

Con lei il consigliere provinciale ( e sindaco di Uggiano La Chiesa) Salvatore Piconese, che ieri ha chiesto la convocazione urgente della competente commissione di Palazzo dei Celestini, il sindaco di Corigliano d’Otranto, Ada Fiore, quello di Cursi, Edoardo Santoro e quello di Sogliano Cavour, Paolo Solito. Tutti del Partito democratico.

Il fermo della produzione è stato deciso perché i lavoratori e le sigle sindacali sono molto preoccupati riguardo le reali intenzioni della proprietà. Loredana Capone ha assunto l’impegno di convocare un tavolo tecnico in Regione, con tutte le parti interessate.

“I 40 lavoratori del pastificio Tandoi di Corigliano d’Otranto mi hanno raccontato le loro preoccupazioni– ha dichiarato la vicepresidente. La mancata retribuzione della 13sima mensilità e di quelle pregresse li allarma molto, soprattutto se si considera che, a loro stesso dire, negli ultimi due anni, hanno in tutti i modi cercato di risollevare le sorti dello stabilimento profondendo impegno senza limitazioni fino al punto di sopportare periodi di cassa integrazione ordinaria, e con la prospettiva, a partire dal prossimo 21 gennaio e per tutto il 2013, della cassa integrazione straordinaria”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero a oltranza dei lavoratori Tandoi, convocato tavolo a Bari

LeccePrima è in caricamento