Maglie

Cocaina a fiumi. Fermati nelle auto e arrestati: oltre 20 grammi di droga

Giancarlo Guarini, 21enne, è stato bloccato a Vaste, in un'auto condotta da un amico, a sua volta segnalato e al quale è stata ritirata la patente di guida. A Caprarica, invece, fermato un leccese, Stefano Garrisi, di 24 anni

POGGIARDO  – Cocaina a fiumi, in tutto il Salento, e la singolare coincidenza, in un’unica notte, di tre arresti, una denuncia e una segnalazione in prefettura, da parte di carabinieri di diverse stazioni e compagnie, per ambiti differenti, ma tutti con la droga pesante come protagonista principale. Forse il segno che qualche grossa partita è arrivata di recente nel Salento ed è poi finita sul mercato al dettaglio in diverse zone. Con un altro particolare che colpisce, a sua volta: sempre più spesso la cocaina, un tempo stupefacente per le tasche dei più abbienti, per il crollo del prezzo degli ultimi anni, finisce nelle mani di giovanissimi.

In un caso, sono stati i carabinieri della stazione di Poggiardo, dipendenti dalla compagnia di Maglie, a scovare e sequestrare 11 grammi di sostanza. E’ successo nella notte, nella frazione di Vaste, dove i militari hanno fermato un’auto, nella quale, come passeggero, viaggiava Giancarlo Guarini, 21enne di Castro, da qualche tempo residente a Poggiardo, finito in arresto.

GUARINI Giancarlo.JPG-2Questi, infatti, durante la perquisizione personale, è stato trovato in possesso di due involucri. Dentro c’erano 10 grammi e mezzo di droga. Davvero troppa, per giustificare il possesso per uso personale. Che è invece stato contestato al 20enne che si trovava al volante, dando esito ad una più semplice segnalazione al prefetto. Quest’ultimo aveva mezzo grammo di cocaina, sequestrata ed assunta in carico in attesa di esami di laboratorio. Per lui anche il ritiro della patente.

Giancarlo Guarini, peraltro, sebbene noto solo ora alle cronache, è figlio del più famoso Nunzio Guarini, finito agli arresti negli anni scorsi nell'ambito dell'operazione "Medusa", per un traffico di eroina nel sud Salento. 

GARRISI Stefano.JPG-2Poco più a nord, e per l’esattezza a Caprarica di Lecce, nel frattempo, i carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Maglie, fermavano un altro giovane. Si tratta di Stefano Garrisi, 24enne di Lecce, che i militari tenevano d’occhio da qualche tempo, tanto da seguirlo e, infine, bloccarlo nella zona di Caprarica, mentre si trovava ancora in auto. Durante la perquisizione, sono spuntati fuori due involucri con 11 grammi di cocaina, già suddivisi in quindici dosi, ma anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Tutto finito sotto sequestro, insieme alla sua auto, una Ford Fiesta, e 125 euro, soldi, forse, provento di spaccio.

Scendendo ancora una volta a sud, anche i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Casarano hanno proceduto ad un arresto e ad una denuncia, notando lo scambio di droga fra due individui. In totale, altri 9 grammi di cocaina sono finiti sotto sequestro (di quest’episodio, ne riferiamo a parte, Ndr).  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina a fiumi. Fermati nelle auto e arrestati: oltre 20 grammi di droga

LeccePrima è in caricamento