Venerdì, 30 Luglio 2021
Maglie

Corse clandestine, scatta il blitz: sequestrati tredici cavalli e farmaci dopanti

L'operazione, coordinata dalla Procura, ha visto in campo agenti di polizia e del corpo forestale. Tredici equini sequestrati, insieme con materiale dopante e una vettura usata come auto-starter. Il blitz nel pieno di una corsa

Un momento della conferenza stampa presso la Procura di Lecce (Foto LeccePrima)

LECCE – C’erano le scommesse, su cui la Procura di Lecce sta indagando, per capire quanto si puntasse sulle corse clandestine di cavalli in quel di Scorrano ma poi c’è l’altro aspetto, quello più sconcertante, riprese video delle corse, con i cavalli drogati che corrono all’impazzata, il pubblico in estasi, compresi i bambini che guardano come se fossero in un film. Cavalli che corrono sulle strade semideserte nelle zona industriali limitrofe, con tanto di auto start che improvvisamente stacca per consentire agli animali dopati di scalpitare sbraitanti sull’asfalto e correre verso il nulla. Le corse meglio organizzate, poi, nell’ex ippodromo, nelle campagne di Scorrano, sequestrato ieri. 

Tredici gli indagati dalla procura leccese nell’inchiesta condotta dal procuratore aggiunto Ennio Cillo, 13 pure i cavalli da corsa sequestrati, con tanto di passaporto e micro chip, per non parlare di medicinali dopanti, dell’attrezzatura veterinaria, dell’auto start. E poi sigilli a sette stalle e numerose perquisizioni nelle abitazioni della provincia. Le persone coinvolte nell’operazione denominata “Febbre da cavallo”, a cui hanno preso parte 50 agenti del Corpo forestale, altrettanti della squadra Mobile di Lecce e due veterinari della Asl, dovranno rispondere di maltrattamento e doping sugli animali e scommesse clandestinea 001-3

Questa mattina la conferenza stampa sull’esito dell’inchiesta al secondo piano della Procura di Lecce, a cui hanno partecipato il procuratore capo Cataldo Motta, il procuratore aggiunto Ennio Cillo, il questore di Lecce Vincenzo Carella e i vertici provinciali della Corpo forestale dello Stato. 
 
L’ulteriore sviluppo delle indagini ha portato all’identificazione di un’associazione per delinquere composta dal gruppo di persone impegnate nell’organizzazione delle corse clandestine e nel preparare i cavalli alle competizioni con l’utilizzo di farmaci dopanti al fine di ottenere prestazioni migliori durante le gare nelle quali i concorrenti scommettevano. Le indagini hanno poi portato ad identificare l’ex ippodromo nelle campagne di Scorrano. La struttura era utilizzata illecitamente tramite un complice. 
 
Ieri mattina, durante la bella domenica primaverile, gli uomini della squadra Mobile, diretti da Michele Abbenante, e gli agenti del Corpo forestale dello Sato coordinati dall’ispettore Antonio Panzera hanno proceduto al sequestro preventivo disposto dalla Procura di Lecce della pista sulla quale si stava svolgendo una competizione con cinque cavalli da trotto, alla presenza di numerosi spettatori. Sequestrati gli animali (ora si trovano presso alcuni maneggi autorizzati), l’auto apri pista, numerosi calessi e l’attrezzatura di gara. 
 
Allo stesso tempo sono state perquisite una decina di stalle della provincia, dove gli agenti di polizia giudiziaria hanno trovato e posto sotto sequestro altri otto cavalli, anch’essi sfruttati per le corse clandestine. Inoltre medicinali dopanti, oltre a siringhe e flebo utilizzate per la somministrazione dei farmaci. I veterinari della Asl hanno poi provveduto al prelievo dei campioni di sangue dei cavalli sequestrati necessari per identificare i trattamenti subìti dagli animali.
 
"Non posso che esprimere il mio personale elogio e apprezzamento al personale della squadra Mobile - ha tenuto a dire il questore di Lecce Carella - per il brillante risultato conseguito, nonché al Corpo forestale dello Stato per la preziosa collaborazione fornita nell'ambito di questa insolita attività di indagine che ha visto impegnato il personale in un settore particolare di intervento che è quello dei "delitti contro il sentimento degli animali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corse clandestine, scatta il blitz: sequestrati tredici cavalli e farmaci dopanti

LeccePrima è in caricamento