Maglie Maglie

Uno ferisce il guardalinee, gli altri invadono il campo. Scattano tre Daspo

Il 25enne magliese denunciato giorni addietro, per aver ferito l'assistente dell'arbitro, non potrà assistere agli incontri sportivi. Lo ha disposto il questore di Lecce, nei suoi confronti e in quelli di altri due tifosi: questi ultimi per aver invaso il campo durante un match alla fine del 2014

Foto di archivio

MAGLIE – E’ stato denunciato dopo la partita, per aver picchiato l’assistente dell’arbitro. A dieci giorni da quella turbolenta partita, e di un altro match di alcuni mesi prima, nei suoi confronti e in quelli di altri due tifosi del Maglie, sono scattati anche i Daspo, su disposizione del questore. Si tratta di  G.C. , di 25 anni, T.M. , di 26, e P.L. di 25 anni.

Il provvedimento nei confronti di G.C. è valido per un anno, mentre per gli altri ha durata di due anni: non potranno dunque assistere a nessuna manifestazione sportiva. La decisione del questore scaturisce dopo alcuni episodi verificatisi nell’ultimo periodo: in uno, G.C. aveva aggredito il guardalinee durante la partita Maglie – Otranto. Il  25enne domiciliato a Maglie, aveva raggiunto l’area spogliatoi e, dopo aver scambiato alcune parole con un giocatore della squadra idruntina, si è scagliato senza alcun motivo contro l’assistente dell’arbitro. Gli ha sferrato calci e pugni.

Senza risparmiargli insulti e bestemmie, per poi fuggire. Il ferito, anche lui di 25 anni, ha riportato in quell’occasione un trauma cranico lieve, giudicato guaribile in cinque giorni. Nei confronti degli altri due tifosi, invece, il Daspo è stato disposto a seguito di alcuni episodi durante la partita Maglie – Fragagnano del mese di novembre 2014, durante la quale i due tifosi hanno invaso il campo. Successivamente, si sono anche diretti verso i giocatori della squadra avversaria, inveendo con parole poco eleganti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno ferisce il guardalinee, gli altri invadono il campo. Scattano tre Daspo

LeccePrima è in caricamento