menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Minacciano militari e una millanta conoscenze in ambito politico e mafioso

Denunciati un 32enne magliese e una 37enne di Giurdignano: sorpresi di sera a consumare alcol nel bar, minacciano carabinieri. Lei guida in stato di ebbrezza e colpisce una vettura parcheggiata

MAGLIE – Violenza, resistenza, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale: questi i reati contestati nella serata di ieri, a vario  titolo, a due cittadini, rispettivamente di Maglie e Giurdignano. Un 32enne e una 37enne – D.T. ed E.M. le iniziali degli indagati - risponderanno anche del rifiuto di sottoporsi agli accertamenti per verificare l’eventuale stato di ebbrezza. Nei loro confronti, al termine di una prima fase investigativa, è scattata la denuncia a piede libero. Il 32enne, pregiudicato e nome noto alle cronache locali, è finito nei guai per aver minacciato le forze dell’ordine: “Vi spacco la testa”, avrebbe detto loro assieme ad altre frasi simili. Per la donna che era in sua compagnia non è andata diversamente: per intimorire i militari, ha fatto riferimento ai suoi ocntatti in ambienti Scu.

Il provvedimento è stato notificato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia magliese. Tutto è cominciato intorno alle 23 di martedì quando i due sono stati sorpresi all’interno di un bar della cittadina. Stavano consumando alcol: i militari, guidati dal capitano Giorgio Antonielli, hanno invitato entrambi a un normale controllo  La coppia ha invece assunto un atteggiamento ostile nei confronti del personale dell’Arma: dapprima minacce e insulti. La 37enne si è poimessa alla guida della propria auto, nonostante le condizioni psicofisiche alterate dall’alcol. Sebbene i carabinieri l’abbiano invitata più volte a desistere, l’indagata ha avviato il motore e si è messa in marcia. Per poi colpire, poco dopo, una Mercedes che si trovava parcheggiata per strada.

Fermata nuovamente dai carabinieri, le sono state contestate le violazioni al codice della strada: la 37enne ha continuato a offendere i carabinieri, millantando conoscenze in ambito politico e della malavita locale. Le è stata ritirata la patente e il suo veicolo posto sotto sequestro. Per il titolare del locale che stava somministrando alcol in serata, inoltre, contestate violazioni in materia anti Covid e disposta la chiusura temporanea dell'esercizio commerciale per 5 giorni, con richiesta alla prefettura di Lecce per le successive misure di competenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento