Maglie Maglie

La cannabis? A scopo terapeutico. E il giudice non convalida l'arresto

Un 38enne si trovava ai domiciliari, dopo essere stato fermato dai carabinieri di Maglie. Oggi s'è svolta l'udienza di convalida

Piante di marijuana (foto di repertorio).

LECCE – Arresto non convalidato. Il giudice Stefano Sernia ha disposto questa mattina l’immediata rimessa in libertà di D.S., 38enne di Maglie che due giorni addietro, il 25 maggio, era stato arrestato dai carabinieri della compagnia locale perché trovato in possesso di piante di cannabis indica, ma anche di sostanza varia, fra marijuana e hashish.

Ma, stando a quanto motivato nel corso dell’udienza di convalida dal difensore dell’uomo, l’avvocato Raffaele Di Staso, il 38enne adotta la sostanza per uso terapeutico. Una tesi accolta dal giudice, che così non ha convalidato il fermo.

Dopo la perquisizione domiciliare, che aveva permesso di recuperare dieci piante di cannabis in vasi, più una settantina di grammi fra marijuana essiccata e hashish, i carabinieri avevano interessato il pubblico ministero Maria Vallefuoco, che aveva subito concesso gli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di oggi in tribunale in cui il 38enne ha visto riconosciute le sue ragioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cannabis? A scopo terapeutico. E il giudice non convalida l'arresto

LeccePrima è in caricamento