Maglie

Luminarie, i maestri del Salento a confronto con altre tradizioni del Sud

Dal 5 a l 10 luglio, a Scorrano, la festa patronale nota oramai a livello internazionale per le suggestive scenografie luminose. Cinque le ditte coinvolte

SCORRANO – Dal 5 al 10 luglio le luminarie allestite a Scorrano per Santa Domenica "accenderanno" definitivamente l’estate in provincia di Lecce. E anche nelle serate successive, dalle 21 alle 24, le decine di migliaia di visitatori attesi potranno ammirare lo spettacolo.

La festa patronale del comune alle porte di Maglie è infatti uno degli appuntamenti più attesi e la fama dei maestri che ne curano l’imponente scenografia di luci ha fatto oramai il giro del mondo. 

Quest’anno ci saranno le ditte salentine MarianoLight (Corigliano d’Otranto), Mariano Luminarie (Scorrano), Salento Luminarie (Giurdignano), la ditta Paulicelli Light Design (Capurso) e Luminarie De Filippo (Salerno). Nel pomeriggio di oggi, presso la sede dell’associazione Santa Domenica è stato presentato il programma.

“Ci aspettiamo ancora più visitatori degli scorsi anni – ha dichiarato il primo cittadino di Scorrano Antonio Costantino Mariano – e per questo, d’accordo con le forze dell’ordine, è stato rafforzato il piano di sicurezza. La festa è sempre più grande, l’intero paese è stato vestito di luci, comprendendo strade che negli altri anni non erano illuminate. Le aree parcheggio predisposte nei vari ingressi del paese hanno ampia capienza, ma proprio per consentire a tutti di poter godere di questo evento straordinario abbiamo deciso, d’accordo con l’associazione Santa Domenica, di prolungare di un giorno i festeggiamenti”.

“Per la prima volta – hanno sottolineato il presidente dell’associazione Santa Domenica Salvatore De Luca e il coordinatore Maurizio Rizzo - i maestri salentini delle luminarie si confronteranno con la tradizione barese e salernitana. Quest’anno abbiamo voluto dare un respiro nuovo alla Festa, che ha ormai raggiunto una risonanza internazionale, aprendoci al confronto con tradizioni e nuovi stili sviluppati nel campo delle luminarie. Siamo convinti che i maestri salentini e gli ospiti sapranno offrire uno spettacolo emozionante, valorizzando ciascuno le proprie peculiarità con architetture di luce davvero uniche al mondo”.

L’allestimento, che di solito comincia già a metà maggio, è stato realizzato nelle ultime settimane ed è tutto pronto per l’accensione che ci sarà martedì alle 21: la MarianoLight, come comunicato dalla stessa ditta, ha progettato una costruzione di 500 metri di profondità, che consta in un portale fiorito, alto 22 metri, un porticato coperto per altri 60 e quindi una galleria ad arco per altri 440 metri. Le luci a led sono 400mila, 35mila le lampade Rgb. Per completare l’installazione ci sono volute oltre tre settimane. 

Scarica Il programma della festa di Santa Domenica 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luminarie, i maestri del Salento a confronto con altre tradizioni del Sud

LeccePrima è in caricamento