Venerdì, 24 Settembre 2021
Maglie Maglie

MAGLIE e la grandinata: TANTA POLEMICA PER NULLA?

La capogruppo comunale Pd Capobianco interviene nella polemica: "Come può la Regione non avere prodotto l'istanza se la scadenza per la consegna degli atti amministrativi è fissata per il 16 marzo?"

La polemica di Maglie a colpi di manifesti e con accuse al governo regionale e nazionale di disattenzione nei confronti della grandinata del giugno 2007, accesa dal sindaco Antonio Fitto e raccolta da Sabrina Balena del Partito Democratico, sembra ora potersi smorzare. Merito dei toni distensivi di Giovanna Capobianco, capogruppo comunale del Pd, che evidenzia "come ci sia tempo fino al 16 marzo per la presentazione della documentazione da parte dei Comuni interessati ai risarcimenti". Capobianco, che rinfaccia al primo cittadino atteggiamenti da "fibrillazione elettorale", sottolinea l'esistenza di una documentazione che smentirebbe le accuse di Fitto, visto che l'evento calamitoso ha interessato otto comuni salentini, tra cui Bagnolo, Corigliano, Lizzanello, Maglie, Melpignano, Montesano, Scorrano, Surano.

Si chiede Capobianco: "Come può la Regione essere accusata di non avere prodotto l'istanza se la scadenza dei termini per la consegna degli atti amministrativi, è fissata per il prossimo 16 marzo?". Insomma, nulla è perduto, stando alle dichiarazioni della capogruppo Pd. Eppure i toni che il sindaco erano stati piuttosto duri, dopo aver appreso dall'on. Raffaele Fitto e da una comunicazione del ministero della Protezione civile che nessuna richiesta di risarcimento danni fosse stata avanzata dalla Regione; questa comunicazione aveva spinto il sindaco ad ipotizzare una motivazione politica dietro a questa decisione. Ora anche il primo cittadino sembra far retromarcia, dinanzi alle dichiarazioni di Capobianco, che giudica "tranquillizzanti per la città". Tanta bufera per nulla?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MAGLIE e la grandinata: TANTA POLEMICA PER NULLA?

LeccePrima è in caricamento