Martedì, 18 Maggio 2021
Maglie

Durante l’installazione delle rete Internet spuntano microspie: la denuncia del sindaco

Due dispositivi per le intercettazioni rinvenuti nei giorni scorsi all’interno del municipio di Maglie. Toma ha sporto denuncia tramite il suo legale

Foto di repertorio.

MAGLIE – Ordinari lavori all’interno del municipio di Maglie per il potenziamento della linea Internet, poi l’inquietante scoperta: all’interno dell’ufficio del sindaco 56enne, Ernesto Toma, sono state rinvenute dai tecnici due microspie utilizzate per le intercettazioni.

La scoperta la settimana scorsa, da parte del personale della società che stava provvedendo a installare la fibra. All’interno delle canaline elettriche sono stati infatti trovati un paio di dispositivi, di inequivocabile funzione. Il primo cittadino, informato immediatamente dell’accaduto, si è rivolto al proprio legale.

Tramite delega a un avvocato, ha infatti sporto denuncia lo scorso 24 aprile, presso la stazione dei carabinieri della cittadina, guidati dal capitano Giorgio Antonielli. I militari ora indagheranno sullo strano ritrovamento del quale Toma si è detto sorpreso, ma tranquillo. “Continuo a lavorare sereno: se qualcuno ha qualcosa da dirmi, sa dove trovarmi. Non ho idea di chi possa essere l’artefice, né del motivo”, ha dichiarato l’ex assessore provinciale e attuale sindaco magliese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Durante l’installazione delle rete Internet spuntano microspie: la denuncia del sindaco

LeccePrima è in caricamento