Lunedì, 18 Ottobre 2021
Maglie

Poletti e Cantone come "sorprese": sulla Ss 275 la protesta non demorde

Anche nel giorno festivo la solita sortita domenicale del gruppo di operai che attendono l'assegnazione dei lavori per l'ampliamento della strada statale

SCORRANO - Non fa eccezione il giorno di Pasqua per gli operai del gruppo Palumbo che tutte le domeniche si ritrovano a presidiare il tratto iniziale della Ss 275, all'altezza di Scorrano, procedendo anche ad un'occupazione temporanea della strada.

Come ampiamente noto, il nocciolo della questione, sta nell'azzeramento della gara d'appalto per il raddoppio della Maglie-Leuca e nell'esclusione, sempre decisa da Anas, del raggruppamento di cui fa parte la Coedisal (Palumbo) che si era invece visto accogliere il proprio ricorso dal Consiglio di Stato nel luglio 2014. Una vicenda che ha origine nella metà degli anni novanta e che si è trascinata fino a oggi tra una serie infinita di contenziosi amministrativi e che, negli ultimi anni. è stata condizionata anche dallo scandalo che ga travolto Anas e che ha imposto un nuovo corso alla società che gestisce molte strade e autostrade italiane.

L'occasione odierna è stata propizia per tematizzare la protesta: all'interno di un uovo di cioccolato sono state inserite le foto del ministro del Lavoro, Poletti, e del presidente dell'Autorità Anticorruzione, Cantone. Nel mirino dei manifestanti, in questi mesi, sono finiti diversi esponenti politici e figure che ricoprono importanti incarichi: oltre allo stesso Cantone anche Armani, presidente di Anas che intanto ha incontrato in due occasioni i sindaci dei comuni salentini interessati per illustrare i nuovi orientamenti: rispetto al primo tratto, quello fino a Montesano Salentino, non dovrebbero essereci sostanziali modifiche rispetto al progetto iniziale mentre per il secondo, quello che arriva fino a Santa Maria di Lauca si dovrebbe andare incontro a un ridimensionamento.

Il ministro Poletti è oramai diventato il bersaglio privilegiato: gli operai lo accusano di voler favorire il consorzio capeggiato da Ccc che al termine dalla gara, poi annullata, si classificò al primo posto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poletti e Cantone come "sorprese": sulla Ss 275 la protesta non demorde

LeccePrima è in caricamento