rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Nardò Nardò

A “pesca” di rifiuti sui fondali di Sant'Isidoro: volontari al lavoro

Diverse associazioni, esponenti politici e cittadini hanno preso parte alla pulizia della marina neretina. Impegnati anche i sub

SANT’ISIDORO (Nardò) - Una giornata ecologica  a Sant’Isidoro che, "purtroppo", ha portato i suoi  frutti. Diversi i rifiuti recuperati, questa mattina, dai volontari coordinati dall’amministrazione. Alcuni scarti sono stati rinvenuti in acqua, sui fondali, altri a ridosso della costa.

I volontari hanno battuto le zone, setacciando sabbia e poi “pescando” l’immondizia. Hanno preso parte gli operatori del Wwf e della Lipu, i subacquei della Ippocampus e numerosi altri cittadini neretini e delle zone limitrofe che, evidentemente, vivono il mare come uno spazio da tutelare, prima ancora da usare.

Ha partecipato, tra gli altri, anche l’80enne Bernardo, un diligente volontario che, ex sommozzatore della Marina Militare, ha voluto essere presente in prima linea nella pulizia dei fondali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A “pesca” di rifiuti sui fondali di Sant'Isidoro: volontari al lavoro

LeccePrima è in caricamento