rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
A breve l'avviso pubblico / Nardò

Aiuole e rotatorie da adottare e curare, parte l’iniziativa per cittadini e imprese

Il progetto del Comune di Nardò punta al coinvolgimento diretto dei residenti e delle aziende per la cura degli spazi verdi. L’affidamento in adozione è esteso anche a fioriere, zone spartitraffico, marciapiedi, giardini, parchi e aree attrezzate

NARDO’ - Sarà pubblicato a breve l’avviso pubblico del Comune di Nardò per raccogliere le manifestazioni d’interesse dei privati alla “adozione” delle aree verdi comunali. Un progetto di comunità che torna in auge con l’obiettivo di rendere i cittadini protagonisti della cura del verde pubblico e quindi artefici di una città più decorosa.

L’iniziativa è dell’assessorato al Verde pubblico, guidato da Andrea Giuranna, firmatario della delibera di giunta approvata nei giorni scorsi. Il meccanismo è molto semplice ed è quello già perseguito in altre realtà comunali. Il privato, persona fisica o giuridica, chiede all’amministrazione l’affidamento a titolo gratuito di un’area verde, tra aiuole, rotatorie, spazi pubblici, della città sulla quale si impegna a realizzare interventi di manutenzione e sistemazione. Allo stesso è consentito installare un cartello di sponsorizzazione in linea con le prescrizioni del codice della strada.

“Il verde è un elemento cruciale per migliorare la qualità della vita delle città, per renderle più belle e accoglienti” spiega l’assessore Giuranna, “sulla base di questo e del fatto che negli ultimi anni l’arredo urbano di Nardò ha fatto un salto di qualità dal punto di vista funzionale ed estetico, abbiamo deciso di coinvolgere i cittadini in questo grande impegno collettivo a tutela del verde. Singoli cittadini, imprese, enti di ogni tipo possono chiedere all’amministrazione di adottare un’aiuola, una rotatoria o un qualsiasi spazio verde, curandolo e migliorandolo. Nel caso delle aziende, ovviamente, possono installare un cartello utile alla promozione della propria attività. Una iniziativa già intrapresa con successo in altre città, sono certo che ci sarà una risposta importante da parte di tutti. Ringrazio per la collaborazione l’assessora Sara D’Ostuni e la consigliera Anna Lisa Cuppone”.

un'aiuola spartitraffico in via Volta a Nardò-2

Quella dell’affidamento a privati delle aree verdi comunali è una facoltà dell’amministrazione espressamente prevista dal regolamento comunale sul verde pubblico. Oggetto delle proposte di adozione sono tutte le aree destinate a verde pubblico dagli strumenti urbanistici per le quali l’affidatario si impegna a proprie spese alla cura e alle migliorie necessarie.

La consegna a titolo gratuito, ovviamente, non muta la destinazione pubblica dell’area verde. L’affidamento in adozione è esteso a fioriere, aiuole, rotatorie, spartitraffico, marciapiedi, giardini, parchi e aree attrezzate. L’avviso sarà pubblicato nei prossimi giorni sul sito web del Comune di Nardò e con esso anche i moduli per aderire all’iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiuole e rotatorie da adottare e curare, parte l’iniziativa per cittadini e imprese

LeccePrima è in caricamento