Domenica, 1 Agosto 2021
Nardò

Sorvegliato speciale sorpreso lontano da Lecce e alla guida senza patente

In arresto Stefano D’Ambrosio, 42enne. Si trovava nel centro abitato di Nardò, alla guida di una vettura, violando apertamente le disposizioni dovute al suo status, per il quale non avrebbe potuto uscire senza validi motivi dal capoluogo. I carabinieri l'hanno sorpreso per una manovra sospetta

Repertorio.

NARDO’ - Violazioni alla sorveglianza speciale e guida senza patente. Sono i reati contestati a un leccese di 42 anni, Stefano D’Ambrosio. E’ stato sorpreso ieri pomeriggio in strada dai carabinieri della stazione di Nardò. All’uomo, già noto per reati in materia di stupefacenti (fra l’altro, nel 2008 fu arrestato dal Nucleo operativo con 40 grammi di eroina e metadone), essendo sottoposto al regime della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di dimora a Lecce, era preclusa la possibilità di uscire da capoluogo.

D’Ambrosio era ben consapevole delle conseguenze che avrebbe dovuto affrontare, violando le disposizioni. Tant’è che ieri, mentre era alla guida della sua auto nel centro abitato di Nardò, appena ha notato quella dei militari (in giro per un normale servizio), ha improvvisamente accostato al ciglio della strada.

Ai carabinieri quell’insolita manovra è apparso un chiaro tentativo di attendere il loro passaggio. Ma quel modo di agire non ha fatto altro che insospettirli. E così, prima hanno volontariamente finto di proseguire il loro giro, poi, sfruttando i dedali di strade di Nardò, sono ritornati alle spalle della vettura del leccese. E D’Ambrosio, questo, proprio non se l'aspettava.

d'ambrosio stefano-2L’uomo era alla guida, e si trovava assieme a un parente. Entrambi non hanno saputo motivare la loro presenza nel comune neretino, tantomeno per giustificare la violazione dell’obbligo di dimora in capo al 42enne di Lecce. Quest’ultimo, peraltro, in proprio perché sottoposto a quella misura di prevenzione è anche automaticamente privo di patente di guida. Violate ben due disposizioni, dunque, è stato dichiarato in stato di arresto e, su disposizione del pm di turno, Elsa Valeria Mignone, condotto in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorvegliato speciale sorpreso lontano da Lecce e alla guida senza patente

LeccePrima è in caricamento