Sabato, 19 Giugno 2021
Nardò

Il viavai nella sua casa desta sospetti: beccato con eroina, finisce nei guai

Un 47enne di Nardò, già noto alle forze dell'ordine, è stato ristretto ai domiciliari nella serata di ieri. Trovato in possesso di droga e denaro del quale non ha saputo motivarne la provenienza, è stato arrestato con l'accusa di spaccio di stupefacenti

L'eroina sequestrata dai carabinieri di Nardò

NARDO’ – E’ stato arrestato, nella tarda serata di ieri, con l’accusa di detenzione  di stupefacenti finalizzata allo spaccio.  Giuseppe Casaluce, 47enne di Nardò, già noto alle forze dell’ordinep per reati contro il patrimonio e legati al mondo della droga,  e già destinatario di un avviso orale, è finito in manette.Immagine-174-56

I Carabinieri di Nardò hanno tenuto sotto osservazione l’abitazione dell’uomo per diverse settimane: da quando avevano notato che, sempre più tossicodipendenti e pregiudicati del posto venivano visti nei pressi, o addirittura all’interno, della casa nonostante la stessa si trovasse in un luogo particolarmente isolato, tra le campagne neretine.

 Vedendolo uscire dalla propria casa, i militari lo hanno bloccato per un controllo. Alla vista dei carabinieri, il 47enne ha gettato a terra un involucro cercando di non essere visto. La mossa, fulminea, è stata comunque notata dagli uomini dell’Arma che, dopo aver proceduto a fermare Casaluce, e hanno recuperato l’involucro. All’interno, 5 dosi di eroina già confezionata. Durante la perquisizione personale, addosso a Casaluce sono stati trovati un rotolo di nastro adesivo perfettamente compatibile con quello usato per chiudere le dosi, e la somma contante di 450 euro.

Del denaro, Casaluce non ha saputo motivare la provenienza. Sulla base di queste risultanze, per  il 47enne è  scattatol l’arresto e, su disposizione del pm di turno, Roberta Licci, è stato posto in regime di arresti domiciliari.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il viavai nella sua casa desta sospetti: beccato con eroina, finisce nei guai

LeccePrima è in caricamento