Nardò Nardò

Viola obblighi e perde il beneficio di lavorare in macelleria. Va in carcere 21enne

Un ragazzo di Nardò, sottoposto a una misura detentiva alternativa per reati commessi quando non era ancora maggiorenne, è stato accompagnato nell’istituto penitenziario minorile di Bari. Con la misura revocata per evasione, perde il beneficio che gli era stato concesso dal giudice

Il carcere minorile "Fornelli" di Bari (BariToday)

NARDO ‘ – Viola gli obblighi ai quali era stato sottoposto, e per il reato di evasione non potrà godere dei  orabenefici concessi. E’ stato accompagnato nel carcere minorile “Fornelli” di Bari Gabriele Bizzarro, il 21enne di Nardò, ristretto a una misura detentiva alternativa al carcere (i reati per cui stava espiando la pena si rifersicono al un periodo in cui era minorenne). Gli agenti di polizia del commissariato neretino, guidato dal vicequestore aggiunto Pantaleo Nicolì, lo hanno arrestato nel corso delle ultime ore.

Il ragazzo era stato accusato di alcuni reati negli anni scorsi, prima di diventare maggiorenne e più di recente,bizzarro-gabriele1-2-2-2 era stato nuovamente fermato perché ritenuto il responsabile di un furto in appartamento nella cittadina. Fu sorpreso dai poliziotti  mentre, con la complicità di un amico, si era dato alla fuga attraverso il pozzo di luce di un’abitazione.

A Bizzarro era stata anche concessa la possibilità di lavorare, presso una macelleria, ma il 21enne non avrebbe rispettato le norme imposte dalla legge ed è stato, inoltre, scoperto a frequentare individui del luogo nonostante il divieto. La pena detentiva alternativa gli è stata pertanto revocata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola obblighi e perde il beneficio di lavorare in macelleria. Va in carcere 21enne

LeccePrima è in caricamento