Notizie da Nardò

Viola obblighi e perde il beneficio di lavorare in macelleria. Va in carcere 21enne

Un ragazzo di Nardò, sottoposto a una misura detentiva alternativa per reati commessi quando non era ancora maggiorenne, è stato accompagnato nell’istituto penitenziario minorile di Bari. Con la misura revocata per evasione, perde il beneficio che gli era stato concesso dal giudice

Il carcere minorile "Fornelli" di Bari (BariToday)

NARDO ‘ – Viola gli obblighi ai quali era stato sottoposto, e per il reato di evasione non potrà godere dei  orabenefici concessi. E’ stato accompagnato nel carcere minorile “Fornelli” di Bari Gabriele Bizzarro, il 21enne di Nardò, ristretto a una misura detentiva alternativa al carcere (i reati per cui stava espiando la pena si rifersicono al un periodo in cui era minorenne). Gli agenti di polizia del commissariato neretino, guidato dal vicequestore aggiunto Pantaleo Nicolì, lo hanno arrestato nel corso delle ultime ore.

Il ragazzo era stato accusato di alcuni reati negli anni scorsi, prima di diventare maggiorenne e più di recente,bizzarro-gabriele1-2-2-2 era stato nuovamente fermato perché ritenuto il responsabile di un furto in appartamento nella cittadina. Fu sorpreso dai poliziotti  mentre, con la complicità di un amico, si era dato alla fuga attraverso il pozzo di luce di un’abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Bizzarro era stata anche concessa la possibilità di lavorare, presso una macelleria, ma il 21enne non avrebbe rispettato le norme imposte dalla legge ed è stato, inoltre, scoperto a frequentare individui del luogo nonostante il divieto. La pena detentiva alternativa gli è stata pertanto revocata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento