Nardò

“Incetta” di cacciaviti nel centro commerciale: colto in flagranza un 36enne

Un uomo di Nardò è stato sorpreso all'interno di un centro commerciale di Mesagne: nel borsello 17 arnesi, dai quali aveva rimosso la placca antitaccheggio

Il centro commerciale (BrindisiReport)

NARDO’- Da Nardò a Mesagne per fare incetta di cacciaviti: arrestato in flagranza un 36enne. Gianluca Sequestro, un cittadino neretino, è stato infatti sorpreso all’interno del centro commerciale della cittadina in provincia di Brindisi.

Si era introdotto nel locale dello store “Leroy Merlin”, per mettere a segno un furto di poco conto. Diciassette cacciaviti in tutto, per un importo complessivo di appena 200 euro.  Ma il furto non è sfuggito a un dipendente, il quale ha allertato un vigilante e poi i carabinieri della stazione di Mesagne.

I militari hanno trovato tutto il kit sottratto dagli scaffali del negozio, nascosto nel borsello del 36enne, e lo hanno recuperato per poi restituirlo al gestore dell’attività commerciale. La refurtiva era stata privata, preventivamente, del dispositivo antitaccheggio, per evitare di far suonare l’antifurto all’uscita. Su disposizione del pm di turno, il 36enne è stato posto in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Incetta” di cacciaviti nel centro commerciale: colto in flagranza un 36enne

LeccePrima è in caricamento