rotate-mobile
Nardò Nardò

Oltre mezzo chilo di droga in casa: 19enne la consegna alla polizia nonostante la madre tenti di nasconderla

L’arresto a Nardò, a seguito di una perquisizione eseguita martedì scorso in casa del giovane indagato. La polizia ha sequestrato marijuana, hashish e denaro

NARDÒ – Un ragazzo di soli 19 anni finisce ai domiciliari a Nardò, con l’accusa di spaccio di stupefacenti. Tutto è partito nella serata del 30 aprile scorso quando la polizia del commissariato di Nardò, durante il servizio di controllo del centro storico a causa del ferimento di un tunisino avvenuto qualche giorno prima, ha fermato l’indagato mentre si avvicinava ad un gruppo di ragazzi.

Durante l’accertamento il 19enne avrebbe mostrato segni di nervosismo: gli agenti hanno rinvenuto nella sue tasche 11 involucri di marijuana e 5 grammi di hashish, suddivisi in confezioni già pronte per la vendita e 150 euro in contanti. Nel corso della successiva perquisizione in casa, nonostante la madre dell’arrestato avrebbe cercato di ostruire il passaggio alla polizia e di nascondere altra sostanza stupefacente, il ragazzo ha consegnato spontaneamente tutta la droga in suo possesso.

Si tratta di uno zaino contenente con 260 di marijuana, ulteriori 230 di hashish e 11 bustine di marijuana, materiale per il confezionamento e 400 euro. Complessivamente sono stati dunque sequestrati: 310 grammi di marijuana, 235 di hashish e la somma di 550 euro. Il giovane, incensurato, è stato arrestato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, posto agli arresti domiciliari.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre mezzo chilo di droga in casa: 19enne la consegna alla polizia nonostante la madre tenti di nasconderla

LeccePrima è in caricamento