Nardò

Disordini nel derby contro Francavilla Fontana. Arrestato un neretino

E' stato incastrato da fotografie e filmati il 28enne che ora dovrà rispondere di detenzione di oggetti atti a offendere. Tutto è cominciato al termine della partita tra la squadra salentina e il team della provincia brindisina: durante la perquisizione dei mezzi utilizzati dalla tifoseria neretina, sono spuntati mazze e tubi in metallo

Un fotogramma del derby

NARDO’ - Tubi di metallo, un manganello, e una mazza da baseball tagliata a metà durante il derby presso lo stadio "Giovanni Paolo II" di Francavilla Fontana, nel Brindisino. Sono gli strumenti trovati dalle forze dell'ordine sui pullman utilizzati da circa 200 tifosi salentini che hanno raggiunto giorni addietro il campo sportivo per assistere al match della propria squadra del cuore: il Nardò. Si sono verificati dei disordini e un ragazzo neretino è finito nei guai.

Ha violato la normativa relativa alle manifestazioni sportive e è stato arrestato. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana, guidato dal tenente Roberto Rampino, assieme ai colleghi dalla compagnia di Gallipoli, al termine di un’ attività investigativa, hanno tratto in arresto Fernando De Mitri, 28enne di Nardò, già noto alle forze dell'ordine. DE MITRI FERNANDO-3

A seguito della visione di filmati e fotografie, è stato  individuato come detentore di oggetti atti a offendere durante la partita di andata di Coppa Italia, nell’ambito del campionato regionale d’eccellenza tra Virtus Francavilla Calcio e la squadra del Nardò, a novembre scorso.

Su disposizione dell'autorità giudiziaria, De Mitri è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Ma le indagini sono in corso per cercare di identificare eventuali altri responsabili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disordini nel derby contro Francavilla Fontana. Arrestato un neretino

LeccePrima è in caricamento