Sabato, 24 Luglio 2021
Nardò

Clima rovente in provincia. Tanica di benzina nel ristorante del presidente del Silb

E' successo a distanza di pochi giorni dall'altro episodio, che ha colpito Alfredo Prete, portavoce leccese della camera di Commercio e titolare del Lido York. Lunedì sera, i malviventi hanno preso di mira il ristorante di Maurizio Pasca, referente del sindacato dei locali da ballo

Le "Quattro Colonne".

SANTA MARIA AL BAGNO (Nardò) – Ancora un attentato nel Salento. In un clima che diviene rovente non soltanto per la stagione estiva ormai alle porte. E’ accaduto nella serata di lunedì, l’episodio perpetrato ai danni di Maurizio Pasca, presidente locale del Silb, il Sindacato nazionale che tutela i gestori dei locali da ballo. Una bottiglia incendiaria è stata, infatti, lanciata contro due gazebo del suo ristorante: ill “Quattro colonne” di Santa Maria al Bagno. Entrambe le strutture in legno hanno preso fuoco, per un danno complessivo che ammonta a circa 700 euro.

A scoprire l’accaduto, alcuni operai che il mattino successivo si sono recati presso il ristorante, per eseguire lavori di manutenzione all’interno del locale in vista della riapertura estiva. Allertati i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli, non vi sono stati dubbi sulla matrice dolosa del fatto. Le fiamme si erano orami autoestinte, ma nei paraggi è stata rinvenuta una tanica, contenente il liquido infiammabile utilizzato per dare alle fiamme l’esercizio.

Proprio sul contenitore, posto sotto sequestro e inviato ai carabinieri del Ris, i militari stanno concentrando la propria attenzione, nel corso delle ultime ore. Se è vero che il ristorante di Pasca è sprovvisto di sistemi di videosorveglianza, è altrettanto vero chea-007-12-2-2 il personale dell’Arma sta visionando tutti i filmati estrapolati dai distributori di benzina dell’hinterland neretino e delle marine. I fotogrammi potrebbero fornire riferimenti temporali precisi su chi si è fermato a fare rifornimento presso le stazioni di servizio nelle ore che hanno preceduto il gesto.

Questo nuovo episodio alimenta l’ondata generale di preoccupazione per gli ultimi episodi di cronaca ai quali hanno assistito i salentini nel corso delle ultime settimane. Preoccupa, oltre alle raffiche di colpi d’arma diretti a negozi e una pizzeria in città,  il recente attentato che ha subito anche un altro rappresentante di un’ associazione di categoria: Alfredo Prete, portavoce locale della Camera di commercio. Questa mattina, infatti, si è tenuto un vertice, presso la Prefettura, alla presenza di entrambi, per affrontare l'escalation di atti intimidatori nei riguardi di commercianti e imprenditori del tursimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clima rovente in provincia. Tanica di benzina nel ristorante del presidente del Silb

LeccePrima è in caricamento