Mercoledì, 16 Giugno 2021
Nardò

Dopo l’annuncio Mellone “taglia” auto blu. Pubblicato bando per la vendita

Entro il 7 ottobre sarà possibile presentare le offerte per partecipare all'asta pubblica per l'acquisto dell'Audi A6 e altri 14 automezzi comunali

La sede del Comune di Nardò.

NARDO’ – Era stato uno degli annunci ad effetto d’inizio insediamento per il sindaco Pippi Mellone e la sua nuova amministrazione a Palazzo Personé e da oggi prende corpo l’alienazione dell’auto blu e di altri automezzi comunali. Il relativo bando per l’asta pubblica è stato pubblicato nelle scorse ore da parte dell’ufficio economato del Comune e sino al prossimo 7 di ottobre sarà possibile presentare le offerte per poter acquisire i mezzi di proprietà comunale che, nell’ottica di una annunciata e concreta iniziativa di revisione della spesa, sono stati posti in vendita.

Tra questi figura anche la dismissione delle cosiddette “auto blu del sindaco”, nel caso specifico l’Audi A6/S6 3A serie. Una berlina di grandi dimensioni, a tre volumi, che ha macinato circa 140 mila chilometri, e che verrà posta a base d'asta a 6mila euro. In vendita risultano anche dieci ciclomotori, una Fiat Grande Punto, tre autocarri Ape piaggio, e un Ludobus Iveco 35.  Il criterio di aggiudicazione sarà quello dell’offerta al rialzo più vantaggiosa per il Comune rispetto al prezzo a basa d’asta ed è possibile presentare anche un’offerta unica per tutti i lotti in vendita partendo dal prezzo di base di 13mila e 300 euro.

“La vendita della lussuosa Audi A6 in dotazione al sindaco rappresenta la fine degli inutili simboli del privilegio” ha ribadito il primo cittadino Pippi Mellone, “con questa, inoltre, diamo il via alla razionalizziamo del parco macchine: oltre all'auto blu stiamo mettendo in vendita diversi mezzi e stiamo avviando la razionalizzazione di moltissime spese che non sono adeguate per una moderna amministrazione comunale. “Vogliamo aggredire i centri di costo, in modo da diminuire i consumi correnti” ha esplicitato Mellone, “vedere infatti un sindaco che, perfino in campagna elettorale, va in giro con l'autista a bordo di una vettura importante, anche nella motorizzazione e, di conseguenza, nei consumi, è un brutto segnale. Un gesto che allontana i cittadini dalla politica. Una idea di politica che sta sopra ai cittadini e non fra i cittadini e che, quindi, non ci appartiene. In futuro la nostra amministrazione opterà per vetture a bassi consumi e, possibilmente, ecologiche: metano, idrogeno, elettriche. Vetture” conclude il sindaco neretino, “che non saranno a servizio della politica, ma esclusivamente della macchina amministrativa e per le forze dell'ordine. Ogni acquisto dovrà tener conto delle spese di gestione”.

Anche l'assessore al Bilancio, Giampiero Lupo, ha avuto modo di spiegare la natura della decisione dell’amministrazione in carica e che entra nella sua fase esecutiva. “ Operare piccoli risparmi, anche inferiori al 10 per cento su ogni spesa ricorrente significano economie di spesa importanti, che ci consentono, nonostante l'apnea finanziaria nella quale si trovano le amministrazioni pubbliche, di racimolare risorse indispensabili per i servizi. Nei prossimi cinque anni” conclude l'assessore Lupo” renderemo sempre più efficiente questa amministrazione, con gran soddisfazione anche per i dipendenti, che si sentiranno valorizzati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l’annuncio Mellone “taglia” auto blu. Pubblicato bando per la vendita

LeccePrima è in caricamento