rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Inizialmente fissata sino al 30 giugno / Nardò

Bar e locali, sino a fine anno riduzione del 90 percento del canone per il suolo pubblico

Anche la giunta comunale di Nardò ha approvato una ulteriore proroga del provvedimento di riduzione sulla Tosap per i pubblici esercizi e i titolari di autorizzazioni per le occupazioni all’esterno dei locali

NARDO’ – Ulteriore novità per il settore commerciale in quel di Nardò dove fino al prossimo 31 dicembre il canone di occupazione di suolo pubblico sarà ridotto del 90 per cento. E’ quanto ha deciso la giunta comunale guidata dal sindaco Pippi Mellone con la delibera approvata il 7 marzo scorso che di fatto ha prorogato ulteriormente la riduzione del canone già stabilita nelle scorse settimane sino al 30 giugno.

Il provvedimento, in linea con la legge di conversione del decreto Milleproroghe, riguarda principalmente le imprese di pubblico esercizio e i titolari di concessioni o di autorizzazioni semplificate concernenti l’utilizzazione del suolo pubblico.

Ed è prorogata sempre al 31 dicembre anche la possibilità di utilizzare le procedure semplificate per la presentazione delle domande di nuove concessioni per l’occupazione di suolo pubblico o di ampliamento delle superfici già concesse. Di fatto, presentando la richiesta in via telematica agli uffici comunali con allegata la sola planimetria, in deroga al regolamento e senza applicazione dell’imposta di bollo.

Il tutto a beneficio, dunque, di chi chiederà nuove autorizzazioni, o l’ampliamento di quelle esistenti, per il posizionamento temporaneo su vie, piazze, strade e altri spazi simili, di dehors, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni.

“Il principio di questi provvedimenti” spiega l’assessore al Bilancio e tributi, Sara D’Ostuni, “è sempre quello di tutelare le attività e contribuire al loro rilancio. Il momento, dal punto di vista economico e sociale, è tra i più complessi per fattori contingenti che tutti conosciamo e che minacciano l’esistenza stessa di imprese ed esercizi commerciali”.

“Le proroghe del taglio del 90 percento del canone di occupazione di suolo pubblico e delle procedure semplificate per le nuove autorizzazioni” aggiunge il consigliere delegato al Commercio e alle attività produttive, Lelè Manieri, “sono misure molto utili e concrete per imprese e commercianti, che meritano in questo momento storico tutta l’attenzione possibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar e locali, sino a fine anno riduzione del 90 percento del canone per il suolo pubblico

LeccePrima è in caricamento