Lunedì, 26 Luglio 2021
Nardò

Bimbo di quattro anni colto da convulsioni in spiaggia: in codice rosso al "Fazzi"

Il bimbo, nato con una patologia genetica, colto da un attacco a Sant'Isidoro, seguito da altri due nel corso del trasporto con due ambulanze diverse. Ricoverato in prognosi riservata all'ospedale "Vito Fazzi" del capoluogo

 

SANT’ISIDORO (Nardò) – Tragedia sfiorata, questo pomeriggio, nella marina di Sant’Isidoro, dove un bimbo di 4 anni, figlio di una donna di origine albanese, ma residente a Copertino, è stato colto da una grave crisi convulsiva, alla quale ne sono seguite ben altre due nel corso del trasporto in ospedale. Tempestivo e provvidenziale s’è rivelato il lavoro dei soccorritori, di fronte ad una situazione particolarmente delicata.

Il bambino, nato con una patologia genetica, già nei giorni precedenti avrebbe manifestato alcuni problemi, proprio a causa della sua sofferenza. Oggi, che sembrava non aver più ricadute, la mamma ha deciso di portarlo in spiaggia, nella marina di Nardò. Intorno alle 16 del pomeriggio, però, all’improvviso il bimbo è stato colto da un attacco, diventando cianotico. Sul posto è immediatamente intervenuto il personale paramedico della postazione di Sant’Isidoro, con l’ambulanza dell’associazione “Vivi bene” di Salice Salentino.

Le operatrici hanno condotto il piccolo, con la mamma a bordo, in direzione dell’ospedale e a metà strada della provinciale per Copertino, è venuta in soccorso una seconda ambulanza proveniente dal nosocomio “San Giuseppe”, con un medico. Il bimbo è stato così preso in consegna e portato in codice rosso presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Nel corso del tragitto è stato colto da altri due attacchi, ma i sanitari sono riusciti a stabilizzarlo, fino all’arrivo nel nosocomio. Qui, dopo una prima visita nel pronto soccorso, è stato ricoverato nel reparto di pediatria in prognosi riservata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di quattro anni colto da convulsioni in spiaggia: in codice rosso al "Fazzi"

LeccePrima è in caricamento