Sabato, 24 Luglio 2021
Nardò Litoranea Sant'Isidoro-Porto Cesareo

Costruiscono la casa in tempi record, ma abusiva. Deferiti due coniugi

Una coppia originaria di Copertino, ma residente in Germania, è finita nei guai con l'accusa di abusivismo edilizio. Avrebbe edificato un appartamento di 80 metri quadrati, senza permessi. La struttura, intanto, sarà demolita

SANT'ISIDORO (NARDÓ) - Realizzata in tempi da record. In soli cinque giorni. Una costruzione-lampo, quella eseguita a Sant'Isidoro, sulla litoranea che conduce a Porto Cesareo, all'altezza dell'intersezione con via delle Stelle marine. L'edificio, ancora allo stato rustico, di circa 80 metri quadrati, sorge su un terreno della località marina. Scoperta dagli agenti di polizia del commissariato di Nardò, la struttura, presumibilmente destinata ad  uso abitazione civile, ma priva di permesso a costruire, è stata dichiarata sotto sequestro assieme a tutta l'area circostante, mentre sono state avviate le procedure amministrative per l'abbattimento del manufatto abusivo.casa abusiva foto per stampa-2

Alcuni giorni addietro i poliziotti avevano perlustrato tutta la zona, senza riscontrare nessuna irregolarità edilizia. A seguito di una verifica più approfondita, però, eseguita anche attraverso i fascicoli dell'Ufficio tecnico del Comune di Nardò, e al supporto degli agenti di polizia municipale, gli agenti hanno rinvenuto l'immobile, realizzato in pochi giorni. L'attività si è conclusa non solo con i sigilli alla struttura, ma anche con la  denuncia in stato di libertà per i due coniugi titolari dell'area  - P.G. di 63 anni e R.C. di 61 - entrambi di Copertino, ma residenti in Germania. L'accusa di cui dovranno rispondere è quella di abusivismo edilizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costruiscono la casa in tempi record, ma abusiva. Deferiti due coniugi

LeccePrima è in caricamento