Notizie da Nardò

Concorso vigili stagionali, altro via libera dal Tar per sedici nuovi agenti

Respinta una nuova richiesta di sospensiva inoltrata dai sei ricorrenti che hanno impugnato il nuovo bando del Comune di Nardò

NARDO’ - Secondo punto a favore del Comune di Nardò nella querelle giudiziaria sul nuovo bando per l’assunzione di sedici vigili stagionali. Il Tar di Lecce infatti ha respinto, per la seconda volta, la richiesta di sospensiva per il nuovo bando indetto nei mesi scorsi dall’amministrazione comunale del sindaco Pippi Mellone che aveva deciso di tralasciare la vecchia graduatoria del 2016 e procedere con una formulazione di un nuovo avviso pubblico per l’assunzione di agenti di polizia locale a tempo determinato.

Già il 14 giugno scorso una prima richiesta di sospensiva sulla nuova procedura era stata respinta. Il bando era stato infatti impugnato da sei ricorrenti, che rientravano in posizioni utili per essere assunti in base alla vecchia graduatoria ritenuta ancora valida. Con i propri legali, Marcello Risi e Daniele Lutrino, i ricorrenti avevano sostenuto, nell’ambito del relativo ricorso, la piena legittimità della vecchia procedura concorsuale e della relativa graduatoria da cui attingere per l’assunzione degli agenti di polizia locale cosiddetti stagionali.

Nell’udienza di due settimane addietro il legale del Comune, Paolo Gaballo, aveva invece sostenuto che l’istanza cautelare avanzata dai ricorrenti non poteva essere accolta, in quanto non risultava impugnata la delibera (numero 250 del 6 giugno 2017) con la quale la giunta aveva convalidato, ratificato e integrato, la motivazione della precedente delibera (la numero 171 del 28 aprile 2017), di indizione del nuovo bando per l’assunzione degli agenti di polizia “stagionali”. Il Tar aveva quindi respinto l’istanza cautelare avanzata dai ricorrenti proprio perché, come sostenuto dalle tesi del Comune, non avevano impugnato la nuova deliberazione approvata dall’esecutivo a supporto della scelta di indire una nuova procedura concorsuale. I sei ricorrenti non si sono comunque dati per vinti e subito anno avanzato un nuova richiesta impugnando anche la delibera in questione e quindi tornando  a chiedere ai giudici amministrativi la sospensione della procedura.

Nell’udienza di ieri l’avvocato Gaballo ha sostenuto ancora una volta la legittimità del nuovo concorso, risultando al Comune precluso lo “scorrimento” della precedente graduatoria di cui facevano parte i ricorrenti, sia perché questi ultimi non avevano partecipato ad un concorso che prevedeva la nomina di vincitori, sia perché il nuovo concorso è diverso dal precedente. Inoltre, risulta prevalente l’interesse pubblico a concludere il concorso rispetto a quello dei ricorrenti che avrebbero potuto, eventualmente, trovare ristoro in caso di accoglimento del ricorso nel merito. La seconda sezione del Tar ha così respinto la nuova istanza di sospensione del concorso, ritenendo che “la selezione cui hanno partecipato i ricorrenti non comporta la nomina di vincitori, ma solo l’acquisizione di una idoneità ai fini di un’assunzione incerta, che non vi è un’identità tra la selezione alla quale hanno partecipato i ricorrenti e quella oggetto dell’ impugnativa, anche alla luce di quanto evidenziato dal Comune nel provvedimento di convalida”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Forte di questa seconda rassicurazione il comune di Nardò potrà continuare nella conclusione della procedura concorsuale (in programma tra oggi e domani le prove orali) che porterà all’assunzione dei 16 agenti necessari per rinforzare l’organico del corpo dei vigili per la stagione estiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento