Sabato, 18 Settembre 2021
Nardò Copertino

Copertino torna in vetta da solo, show di reti a Nardò

Il Casarano passa a Locorotondo. Il Maglie perde in casa con il Lucera

Il Copertino si riporta al comando solitario della classifica del campionato d'eccellenza raccogliendo i 3 punti già messi in preventivo contro la Leonessa Altamura. I rossoverdi, reduci dalla prima sconfitta subita sul campo del Francavilla, vanno addirittura in doppia cifra. Il chilometrico tabellino marcatori registra i nomi di Angelo De Benedictis (tripletta), Nanè (doppietta), Mastria, Petrachi, Lupo, Romano ed Elia. Un allenamento poco probante in vista dell'attesissimo derby di domenica prossima al Capozza contro la Virtus. La squadra di mister Rizzo passa con il minimo sindacale a Locorotondo. Da segnalare il gemellaggio tra le due tifoserie, legate da un'amicizia di vecchia data. La partita è divertente, entrambe le squadre giocano a viso aperto e sfiorano il gol ripetutamente prima che Medico risolva, con la complicità di una deviazione, una mischia generata da un calcio di punizione dell'ottimo Mitri. I rossoazzurri sprecano le occasioni per raddoppiare e nel finale corrono il rischio del pari quando De Blasio colpisce la traversa direttamente da calcio d'angolo.

Sul manto erboso del Giovanni Paolo II succede di tutto e di più. Dopo venti minuti i padroni di casa sono sotto di due reti per effetto delle realizzazioni di Vicentin (calcio di rigore concesso per fallo di Calabuig) e Di Pinto, bravissimo a deviare in rete di testa. Zagaria riporta sotto i suoi a conclusione di una splendida azione corale, prima che Calabuig si renda protagonista questa volta in fase offensiva. Sul dischetto va capitan Nobile che non tradisce la sua fama e spiazza Sardella per il 2-2. E' proprio Nobile a realizzare il gol del sorpasso, ma nel recupero del primo tempo Campanella realizza il gol dell'ex ed esulta polemicamente verso i suoi ex tifosi.

Nel Bisceglie Di Corato sostituisce Sardella con il più navigato Cagnazzo, che dopo sessanta secondi viene però trafitto da Nobile per il gol che gli vale la tripletta personale. Millan con una gran botta dal limite troverebbe il gol del 5-3, che viene però annullato dal direttore di gara. I granata protestano per l'atterramento in area di Zagaria e rimangono in dieci per effetto del rosso sventolato dal direttore di gara in faccia a Tartaglia. A pochi minuti dal termine arriva la doccia fredda con Pizzulli che si inventa una rovesciata spettacolare che sorprende un mal piazzato Di Marco. Finisce 4-4 una gara che ha detto molto sul carattere e sulle potenzialità di sparo degli uomini Sgobba, che hanno pagato a carissimo prezzo gli svarioni difensivi. Il Maglie di Pasculli cade davanti al pubblico amico di fronte al Lucera. I giallorossi giocano bene e le super parate del loro portiere tengono in equilibrio la gara fino alla classica disattenzione che vale il gol del vantaggio firmato da Tritta con un bel colpo di tacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Copertino torna in vetta da solo, show di reti a Nardò

LeccePrima è in caricamento