menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cugini in affari con la marijuana: trovati anche manoscritti con nomi e dati

Arrestati due giovani di Nardò. I carabinieri hanno perquisito un garage usato da entrambi e una Smart, trovando vario materiale

NARDO’ - Detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente. E’ il reato contestato a due cugini di Nardò, Angelo e Nico Zopazio, rispettivamente di 32 e 20 anni. I due sono stati arrestati dai carabinieri dell’aliquota operativa del Norm di Gallipoli, nel corso di un servizio mirato antidroga.

Osservati da tempo nei loro movimenti, nelle ultime ore è scattata la perquisizione, svolta in particolare in un garage usato da entrambi. E qui sono stati trovati dieci involucri di cellophane contenenti 71 grammi di marijuana, due bilancini di precisione, 283 bustine di plastica usate, presumibilmente, per confezionare le singole dosi, 355 euro in banconote di diverso taglio, probabile provento dell’attività di spaccio.

Ma c’è di più. Di rilievo investigativo potrebbe essere un biglietto scritto a mano, che riporta diversi nomi e dati. Si tratta, secondo i carabinieri, di possibili acquirenti e quantità di stupefacenti ceduti.

La perquisizione è stata estesa anche all’auto usata dai cugini, una Smart Fortwo. Dentro c’erano tre involucri contenenti 3,38 grammi di marijuana. Tutta la sostanza e il vario materiale sono stati sequestrati. Angelo e Nico Zopazio sono finiti ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento