Sabato, 31 Luglio 2021
Nardò

Comportamenti violenti sul campo di basket: Daspo per componente del direttivo

Un 60enne neretino è destinatario del provvedimento emesso dal questore di Lecce. Sarà valido per i prossimi due anni

Foto di repertorio.

NARDO’ – Scatta il Daspo per un 60enne di Nardò, componente del direttivo della squadra di pallacanestro locale, la “Nuova pallacanestro Nardò”. Il questore di Lecce, Leopoldo Laricchia, ha infatti disposto il provvedimento nei confronti dell’uomo, per via dei reiterati comportamenti violenti dimostrati sul campo di pallacanestro e di calcio. L’uomo non potrà assistere alle manifestazioni sportive per i prossimi due anni.

Gli episodi si sono verificati all’interno del palazzetto dello sport “Pala Andrea Pasca”, nella cittadina, in occasione degli incontri tra Nuova Pallacanestro Nardò e Sicoma Val di Ceppo Perugia e in un’altra occasione, contro la Ciaurri Mesagne. La decisione è stata adottata a seguito dell’atteggiamento violento assunto dai tifosi della squadra “Nuova Pallacanestro Nardò”, soprattutto nei confronti degli arbitri e  della  polizia in servizio di ordine pubblico presso il palazzetto in occasione dell’evento sportivo del primo marzo scorso. In particolare il 60enne, sarebbe intervenuto al termine dell’incontro mentre gli agenti cercavano di far defluire i tifosi della squadra locale per poi consentire l’uscita dagli spogliatoi ai giocatori del team avversario. All’uscita degli arbitri dagli spogliatoi, il 60enne li avrebbe aggrediti, proferendo frasi dal contenuto offensivo e minaccioso. Per poi arrivare persino a sputarli.  

L’uomo, già in precedenza destinatario di un altro provvedimento Daspo per comportamenti illeciti tenuti anche sul campo di calcio in occasione del campionato regionale di eccellenza 2017/2018, ha avuto il medesimo atteggiamento violento sul campo di gioco aggredendo verbalmente il personale in servizio con ingiurie e minacce, in particolare verso un poliziotto della scientifica, intento a riprendere la scena. Il tutto, documentato dalle immagini videoregistrate, alla presenza di pubblico che, istigato dal suo comportamento, ha iniziato ad inveire contro le forze dell’ordine. Per tali fatti l’uomo è stato denunciato in stato di libertà lo scorso 5 settembre. Il Tar ha respinto l’istanza di sospensione dell’esecuzione del Daspo emesso il 23 marzo.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comportamenti violenti sul campo di basket: Daspo per componente del direttivo

LeccePrima è in caricamento