Domenica, 1 Agosto 2021
Nardò Via Puglia

In vacanza nel Salento voleva mangiare gratis: "pizzicato" taccheggiatore

Denunciato un 37enne della provincia di Macerata. Stava cercando di uscire dal Penny Market di via Puglia con pasta, scatolame e salumi. Il personale ha chiamato i carabinieri. E' risultato noto per precedenti specifici. Non è stato arrestato solo per il basso valore della merce trafugata

Il Penny Market di Nardò.

NARDO' - Ai carabinieri ha riferito genericamente di trovarsi a Nardò "in vacanza". Nessuno ha realmente capito cosa ci faccia qui. L'unica cosa certa è che ha rischiato di restarci più di quanto eventualmente previsto. Se l'è scampata da un arresto solo perché il valore della merce taccheggiata è piuttosto basso, appena 25 euro. E però, c'è da dire, pare sia recidivo, perché "vanta" precedenti specifici per furto.

Ad essere denunciato dai carabinieri, questo pomeriggio, è stato P.M., 37enne originario della provincia di Macerata, ma residente nei pressi di Milano. Che, appunto, facendo un po' di giri per l'Italia, s'è ritrovato nel Salento. Dove questo pomeriggio ha tentato di portare via dal Penny Market di Nardò, in via Puglia, salumi, scatolame e pasta.

E chissà, forse avrebbe arraffato anche di più, se i dipendenti non l'avessero pizzicato, chiamando immediatamente il 112. Una cosa è certa: dall'abbighiamento e dai modi, non è sembrato affatto qualcuno male in arnese, tale da avere particolari bisogni. 

Una pattuglia dei militari è giunta sul posto ed ha preso in consegna l'uomo, portandolo in caserma per approfondimenti. Sentito il pm di turno, è stato denunciato a piede libero. Ha dunque potuto proseguire la sua "vacanza", ma dovendosi procurare da mangiare, eventualmente, con i soldi propri, perché quei generi alimentari sono ovviamente tornati al loro posto. Fra gli scaffali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In vacanza nel Salento voleva mangiare gratis: "pizzicato" taccheggiatore

LeccePrima è in caricamento