Nardò Via Principe di Savoia

Misteriosi pestaggi a Nardò: 20enne in ospedale, un adolescente rischia un timpano

Un eepisodio è avvenuto in mattinata, l'altro sabato sera. Un ragazzo è stato colpito da altri giovani, al momento ignoti. Un 16enne è finito al "Vito Fazzi" con una grave ferita all'orecchio

Il pronto soccorso dell'ospedale di Copertino

NARDO’ -  Due gravi fatti nell'arco di appena cinque giorni: il primo nella serata di sabato scorso, l'altro in queste ultime ore. E’ ancora avvolto dal mistero il pestaggio subito da un ragazzo, in mattinata. E’ accaduto intorno alle 10, in via Principe di Savoia, a Nardò, dove un 20enne è stato aggredito da ragazzi che al momento non hanno ancora un’identità, né un volto. Tutto è accaduto quando, dopo i vari colpi indirizzati in più parti del corpo dagli sconosciuti, per motivi che non è ancora dato conoscere, i passanti si sono avvicinati per prestare soccorso al malcapitato.

Sono stati allertati gli operatori del 118: è partita una corsa, in ambulanza, verso il pronto soccorso dell’ospedale “San Giuseppe da Copertino”, nell’omonima cittadina. Il 20enne neretino, incensurato, è stato immediatamente medicato e sottoposto agli accertamenti sanitari. Le escoriazioni e le lesioni riportate durante il pestaggio sono state giudicate guaribili nell’arco di una decina di giorni. Nel frattempo , però, sul luogo dell’aggressione sono intervenuti i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli, guidati dal tenente Francesco Battaglia.

I militari dell’Arma hanno sia eseguito i rilievi, sia cercato eventuali testimoni che potrebbero essersi trovato in quel punto al momento della rissa.  Un elemento che lascia ben sperare nella buona conclusione dell’attività investigativa è costituito dalla presenza delle videocamere. Alcuni filmati, estrapolati dai sistemi di videosorveglianza installati nell’isolato, sono infatti già finiti nelle man degli inquirenti. Non è perciò escluso che, a breve, emergeranno i nomi dei responsabili del ferimento. Non vi sarebbero collegamenti nè alcuna conoscenza comune con l'altro giovane, di soli 16 anni, aggredito sempre nel centro di Nardò nella serata di sabato. Il giovane, pestato per motivi ora al vaglio degli investigatori dell'Arma, è stato spedito presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce con una lesione all'orecchio tanto grave, da rischiare di perdere un timpano. Il ragazzino, assieme alla sua famiglia, non ha ancora formalizzato la denuncia press la caserma, ma i militari si augurano possa farlo a breve.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misteriosi pestaggi a Nardò: 20enne in ospedale, un adolescente rischia un timpano

LeccePrima è in caricamento