Venerdì, 30 Luglio 2021
Nardò

È "caccia" ai bracconieri. Sequestrati tre dispositivi acustici illegali

Le guardie eco-zoofile e gli agenti del Corpo forestale hanno rinvenuto gli apparecchi amplificati, usati dai cacciatori per attirare la selvaggina. Scoperti nelle campagne tra Nardò e Galatone, sono stati sottoposti a sequestro

Il rinvenimento dei dispositivi illegali

NARDÒ - Hanno sequestrato tre dispositivi acustici, utilizzati dagli amanti di caccia per il richiamo delle prede, che non nutrono, tuttavia,  altrettanta passione e cura per gli animali. Le guardie eco-zoofile Aeop, l'Associazione europea operatori di polizia, assieme agli agenti del comando stazione forestale di Gallipoli hanno, infatti, rinvenuto gli apparecchi, illegali,  nelle campagne neretine e quelle di Galatone.

Gli strumenti, alimentati da batterie, sono in grado di riprodurre ad alto volume il verso della quaglia, una specie che migra in questo periodo. L'utilizzo illecito dei richiami consente ai bracconieri di attirare la selvaggina, concentrarla in aree ristrette ed abbattere con facilità numerosi capi. La normativa sulla caccia vieta categoricamente l'utilizzo a scopo venatorio di richiami acustici, con o senza l'amplificazione del suono.I richiami sono stati sottoposti a sequestro e l'autorità giudiziaria valuterà l'opportunità di disporne la confisca e la successiva distruzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È "caccia" ai bracconieri. Sequestrati tre dispositivi acustici illegali

LeccePrima è in caricamento