rotate-mobile
Nardò Nardò

Movida rumorosa, alcol sui muri delle case e rifiuti: 115 cittadini presentano un esposto

Residenti e villeggianti di Santa Caterina, la marina di Nardò, hanno presentato la raccolta firme alle forze dell’ordine, Comune, Asl e prefettura. Esasperati dalla situazione degli ultimi due anni, richiedono interventi urgenti

SANTA CATERINA (Nardò) – Da almeno un paio di anni sono esasperati per la movida particolarmente impattante nel centro di Santa Caterina, la marina di Nardò. E non solo per la musica ad alto volume che proviene dai numerosi locali e dai concerti delle band fino a notte fonda, ma anche per tutta una serie di effetti collaterali. In primis bicchieri in plastica abbandonati sulle abitazioni dei residenti che poi rischiano di finire in mare, urina sui portoni, parcheggi selvaggi a ridosso degli scivoli e dei passai carrabili, birra e cocktail versati sui muri e schiamazzi.

Un gruppo di 115 cittadini, tra residenti in pianta stabile e villeggianti, ha ora presentato un esposto arrivato sulle scrivanie della stazione locale dei carabinieri, commissariato di Nardò, Comune, Ufficio prevenzione della Asl, capitaneria di Gallipoli e, infine, prefettura di Lecce.

Una raccolta di firme è stata allegata al documento nella giornata di ieri dai cittadini, che si sono detti “sconfortati” per le ripetute richieste di aiuto fatte pervenire alle forze dell’ordine, senza tuttavia mai giungere a una soluzione. Tramite questa azione formale, i 115 neretini sperano di ottenere risposte immediate e risolutive prima che l’estate entri nel vivo, esacerbando gli animi.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida rumorosa, alcol sui muri delle case e rifiuti: 115 cittadini presentano un esposto

LeccePrima è in caricamento