menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
@TM News/Infophoto

@TM News/Infophoto

Passaggi in auto alle prostitute per soldi, arrestato per favoreggiamento

Un 50enne di Gallipoli tratto in arresto. Su di lui si erano addensate da diverse settimane le indagini dei carabinieri della stazione di Nardò. Ogni giorno andava a prendere alcune ragazze bulgare e rumene, lasciandole sulla provinciale per Avetrana. Oggi sono scattate le manette

NARDO’ – Favoreggiamento della prostituzione: è il reato contestato dai carabinieri della stazione di Nardò nei confronti di Giuseppe Mega, 50enne di Gallipoli, arrestato oggi in flagranza. L’indagine è nata sulla scorta dei controlli abituali alle ragazze che si prostituiscono lungo la provinciale che collega Nardò ad Avetrana.

Già alcune settimane or sono, i carabinieri avevano notato strani movimenti di un’Opel Corsa di colore grigio. E avevano pensato subito che potesse trattarsi non di un cliente abituale, ma di uno sfruttatore, o comunque di un soggetto che in qualche modo favorisse la prostituzione.

Sono nati da qui alcuni servizi di osservazione, che hanno permesso di appurare come Mega, con la propria autovettura, accompagnasse sul luogo del meretricio diverse ragazze, in particolare bulgare e rumene.

MEGA GIUSEPPE-2Sembra dunque che ogni giorno Mega, partendo da Gallipoli, si recasse ad Avetrana, dove le prostitute vivono, e ne accompagnasse alcune presso la provinciale per Nardò, lasciandole lì a svolgere il loro “lavoro” non prima però di aver offerto la colazione in un bar lungo la strada.

Dopo aver preso nota di questi movimenti più volte, questa mattina i carabinieri, dopo aver seguito Mega dalla sua abitazione e averlo visto prendere due prostitute, lo hanno fermato mentre le lasciava lungo la strada.

Sia l’uomo, sia le ragazze, entrambe rumene, sono stati condotti in caserma. Queste ultime hanno confermato di svolgere l’attività di prostituzione e di pagare Mega per i “passaggi” offerti. Viste le risultanze investigative, Mega è stato tratto in arresto per favoreggiamento della prostituzione e, su disposizione del pm di turno, Massimiliano Carducci, posto ai domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento