menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione di servizio colpita.

La stazione di servizio colpita.

Prendono di mira il distributore: ma dalla colonnina banconote “civetta”

Il furto nel cuore della notte a Nardò, lungo la via per Avetrana. La colonnina self-service ha emesso banconote macchiate di inchiostro, altre sono state però portate via

NARDÒ – Ennesimo distributore colpito nel Salento. Nella notte, infatti, una banda di ladri ha preso di mira la “Tamoil” lungo la via per Avetrana, nel territorio di Nardò. Intorno alle 2 e mezzo, i malviventi hanno raggiunto la colonnina self-service che contiene i contanti, l'incasso dei vari rifornimenti di carburante.

Dotati di flessibile, i ladri hanno manomesso il deposito dei soldi, cercando di arraffare il bottino. Ma non avevano fatto i conti con il sistema antifurto di cui è dotata l’area di servizio: una mazzetta di banconote cosiddetta “civetta” ha infatti spruzzato dell’inchiostro, rendendo vani gli sforzi dei ladri. Questi ultimi sono però riusciti ad asportare il forziere, con una somma custodita all'interno che non è stata ancora quantificata. Si sono poi allontanati a bordo di un’autovettura di cui non si conosce al momento il modello: prima di passare in azione,  hanno infatti manomesso le videocamere di sorveglianza.

Sul posto, nel giro di pochi minuti, i carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia di Gallipoli per rilievi e indagini. Il danno complessivo arrecato alla colonnina è ancora in fase di quantificazione. Ma i militari dell'Arma sperano quanto meno di risalire al modello del veicolo della banda tramite altri “occhi elettronici” installati lungo il tragitto. L’area di rifornimento si trova a ridosso del centro abitato, non molto distante da alcune abitazioni dotate di impianti di videosorveglianza e che potrebbero aver immortalato il passaggio dei ladri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento