Giovedì, 5 Agosto 2021
Nardò

Il richiamo per le quaglie dei bracconieri? Ancorato all'ulivo nella scatola di zinco

Le guardie eco-zoofile e la polizia municipale, hanno dovuto chiamare i vigili del fuoco aprire e poter sequestrare un richiamo sonoro illegale, usato per attirare in trappola le quaglie. Era ben chiuso con un lucchetto d'acciaio

 

 

 

NARDO’ – Le guardie eco-zoofile e la polizia municipale di Nardò, nel corso di un servizio congiunto, hanno trovato nel pomeriggio di ieri, battendo le campagne intorno alla città, un richiamo sonoro illegale, usato per attirare in trappola le quaglie.
A differenza di altre volte, sembra che il recupero non sia stato facile, perche l'attrezzatura illegale era ancorata a un albero di ulivo con una grossa catena. Non solo. Il tutto era anche rinchiuso in un contenitore di lamiera zincata, con un lucchetto d’acciaio. Per questo, è stato necessario chiedere il supporto dei vigili del fuoco, con speciali attrezzature per il taglio dell’acciaio.
Tutta l'attrezzatura è stata alla fine posta sotto sequestro, a disposizione dell’autorità giudiziaria.
All'inizio della settimana erano stati rinvenuti e sequestrati dalle guardie eco-zoofile e dalla forestale tre richiami sonori con le stesse caratteristiche, ma di più facile recupero perché mimetizzati tra i cespugli o sotterrati. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il richiamo per le quaglie dei bracconieri? Ancorato all'ulivo nella scatola di zinco

LeccePrima è in caricamento