Notizie da Nardò

In un'azienda agricola del Foggiano il camion da 250mila euro rubato a Nardò

Il mezzo è stato ritrovato dagli agenti del commissariato di Cerignola. Il sistema di posizionamento globale si è rivelato decisivo per le ricerche

Il mezzo ritrovato a Stornara.

CERIGNOLA – È stato ritrovato ieri intorno alle 13, all’interno di un’azienda agricola nel territorio di Stornara, in provincia di Foggia, un camion rubato dal deposito della Paltek, nella zona industriale di Nardò-Galatone, nella notte precedente. Il mezzo, fabbricato dalla Man, ha un valore di circa 250mila euro ed è stato restituito al legittimo proprietario.

Gli agenti del commissariato di Foggia sono intervenuti su disposizione della sala operativa della locale questura nel punto ricavato dalle coordinate inviate dal gps installato sul truck, che è stato ritrovato privo di targhe nascosto dietro un grande mezzo agricolo.

Un uomo di 42 anni, che si è identificato come l’affittuario dell’intera struttura è stato prima identificato e poi, non avendo saputo fornire spiegazioni circa la presenza del camion rubato, denunciato a piede libero per ricettazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il furto, che ha interessato anche due camion Iveco di cui però continuano le ricerche, è stato denunciato all’alba di mercoledì presso il commissariato di Nardò. Le indagini sono state immediate e sono stati messi in allerta anche i posti di frontiera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento