rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Nardò Nardò

Raid incendiario a pochi giorni dall’allestimento del cantiere per la demolizione del gerontocomio

Un incendio doloso, avvenuto a Nardò poco prima della mezzanotte, ha distrutto un escavatore di proprietà di una ditta edile. I vetri della cabina sono stati mandati in frantumi, all’interno tracce di liquido infiammabile

NARDÒ – Intimidazione a una ditta edile. Incendio doloso di una pala meccanica all’interno del cantiere per la demolizione del gerontocomio di Nardò. Un escavatore, intestato alla Savina Costruzioni che fa capo a un 37enne di Veglie, è stato dato alle fiamme pochi minuti prima della mezzanotte nell’area di viale della Resistenza.

 All’arrivo degli agenti del commissariato di Nardò, i vetri della cabina del mezzo erano in frantumi. All’interno sono state trovate tracce di liquido infiammabile utilizzato dai responsabili del raid incendiario. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli per spegnere il rogo ed evitare che la fiamme potessero colpire gli altri mezzi presenti e la strumentazione da lavoro.

Al termine delle operazioni e del sopralluogo, eseguito alla presenza della polizia neretina, sono state avviati i primi accertamenti alla ricerca di altri elementi utili alla ricostruzione dell’accaduto. Nelle mani del personale del commissariato sono finiti i filmati estrapolati dalle videocamere di sorveglianza. Tramite i quali, si spera, potranno essere identificati gli autori del gesto intimidatorio. Il cantiere è stato allestito da pochi giorni per procedere coi lavori di abbattimento dell’ingombrante struttura, che ha sede nella zona 167 e ormai in stato di abbandono da circa venti anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid incendiario a pochi giorni dall’allestimento del cantiere per la demolizione del gerontocomio

LeccePrima è in caricamento