rotate-mobile
Un tour panoramico / Nardò

Itinerari turistici lungo la costa neretina a bordo del minibus scoperto

Parte da questo week end il servizio di mobilità con guida turistica dal centro cittadino sino alle marine per visitare i luoghi naturalistici e culturali del territorio. Servizio gratuito che terminerà il 10 settembre

NARDO’ -  Lungo la costa neretina a bordo di un minibus scoperto e con il supporto di una guida turistica della Regione Puglia. Parte da questo fine settimana nel territorio di Nardò il nuovo servizio di valorizzazione e fruizione turistica offerto da Salento Open Tour, che porterà i turisti lungo il percorso definito dagli attrattori naturalistici, paesaggistici e culturali del borgo alla zona costiera.

Si parte infatti dal centro città per raggiungere il litorale, passando dalle marine di Santa Caterina e Santa Maria al Bagno, dal parco di Porto Selvaggio alla Palude del Capitano, da Torre Inserraglio fino a Sant’Isidoro.

Il minibus panoramico può ospitare venti persone e garantirà un collegamento nelle ore del mattino e uno nelle ore serali tra la città e la costa, con l’ausilio di una guida che illustrerà caratteristiche e segreti dei luoghi.

Con il sistema hop on/hop off i turisti potranno scendere dal mezzo nelle varie tappe, visitare i luoghi, fare un bagno in mare e risalire nelle corse successive. Naturalmente, il servizio è una occasione per chi vuole conoscere meglio la fascia costiera e alcuni tra i contesti più belli del territorio, ma anche una possibilità per chi semplicemente vuole spostarsi non utilizzando mezzi propri.

Nel dettaglio, al mattino il minibus scoperto parte da piazza Diaz (nei pressi del castello) alle 9,30 e prosegue nel tragitto verso la costa fermandosi all’area mercatale, zona Pagani-Posto di Blocco, contrada Lissandri, Santa Maria al Bagno, Santa Caterina, Portoselvaggio, Torre Inserraglio e Sant’Isidoro.

L’obiettivo è godere del suggestivo panorama della fascia costiera, della vivacità delle marine, del fresco del parco e magari di un bagno rigenerante, a scelta, nel punto preferito del litorale.

Il ritorno è previsto alle ore 13,30 a piazza Diaz. Nel pomeriggio, il minibus parte alle 19,30 sempre da piazza Diaz e raggiunge Santa Maria al Bagno e Santa Caterina tornando in città in circa 45 minuti. Il percorso verrà ripetuto più volte sino a oltre la mezzanotte, con ultima partenza da Santa Caterina fissata all’una di notte.

“Siamo convinti che questo sia un servizio importantissimo” spiega l’assessore al Turismo, Giuseppe Alemanno, “le bellezze del nostro litorale, le marine, l’area di Portoselvaggio, meritano decisamente di essere godute dalla splendida prospettiva del minibus scoperto, che nella fascia serale incrocia il fotografatissimo momento del tramonto sul mare. Una delle occasioni più efficaci di valorizzazione del territorio e di fruizione da parte dei turisti. Che, in più, possono visitare la fascia costiera senza ricorrere a mezzi propri e quindi alleggerendo il traffico delle marine. Arricchiamo così il ventaglio, già ampio, di servizi a disposizione di chi visita Nardò e tutto il suo territorio”.

Un modo comodo e veloce per raggiungere le marine nelle ore serali senza utilizzare un mezzo proprio e quindi aiutando il decongestionamento della fascia costiera, ma anche l’opportunità straordinaria di fotografare il tramonto con lo sfondo memorabile del lungomare. Il servizio è gratuito e terminerà il 10 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Itinerari turistici lungo la costa neretina a bordo del minibus scoperto

LeccePrima è in caricamento