Notizie da Nardò

Maxi ammanco nella farmacia comunale di Nardò, proseguono le indagini della finanza

Verifiche, riscontri, ascolti e acquisizioni. Proseguono a ritmo serrato le indagini degli uomini della sezione di polizia giudiziaria della guardia di finanza di Lecce, guidati dal colonnello Francesco Mazzotta, sull'ammanco da oltre 130mila euro nella farmacia comunale di Nardò

LECCE – Verifiche, riscontri, ascolti e acquisizioni. Proseguono a ritmo serrato le indagini degli uomini della sezione di polizia giudiziaria della guardia di finanza di Lecce, guidati dal colonnello Francesco Mazzotta (uno degli ufficiali più esperti e competenti tra quelli in servizio), sull'ammanco da oltre 130mila euro nella farmacia comunale di Nardò. Nei giorni scorsi l’ex presidente del Consiglio di amministrazione della farmacia, Giuseppe Spano, 50enne neretino, ha confessato di aver preso i soldi e di averli spesi tutti in “gratta e vinci” e altre lotterie. Una confessione tra le lacrime al cospetto del colonnello Mazzotta e del procuratore aggiunto Antonio De Donno, titolare del procedimento per peculato.

Una confessione che, però, potrebbe non aver convinto gli inquirenti, a caccia di riscontri e di elementi utili a stabilire quale sia l’esatto importo sottratto alle casse della farmacia comunale e la destinazione di quel denaro. Innanzitutto gli investigatori stanno sentendo i titolari degli esercizi comunali dove sarebbero stati acquistati i tagliandi (moltissimi vista la cifra spesa). I finanzieri stanno passando al setaccio la vita dell’indagato: conti correnti, movimenti bancari e altro ancora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I riscontri e le acquisizioni riguardano anche i registri contabili e tutte le carte relative alla gestione della farmacia. Secondo quanto riferito da Spano, gli ammanchi farebbero riferimento periodo tra febbraio e novembre del 2014. L’inchiesta è stata avviata a seguito di alcuni esposti, dopo che i revisori dei conti hanno evidenziato il “buco” finanziario e informato il sindaco di Nardò, Marcello Risi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento