Notizie da Nardò

Tragedia in casa a Udine. Militare salentino si spara con la pistola della moglie

Gesto estremo per un caporal maggiore dell'Esercito di 37 anni originario di Nardò che nel pomeriggio di ieri si è tolto la vita sparandosi un colpo in testa con l'arma della moglie, ex guardia giurata. Ancora inspiegabili le ragioni del suicidio

L'ospedale di Udine (foto Udinetoday).

UDINE - Un gesto estremo nel giorno del suo 37esimo compleanno. Per ragioni ancora oscure, e per molti versi ancora inspiegabili, un militare originario di Nardò, C.F, caporal maggiore dell’esercito in servizio presso alla caserma “Berghinz” di Udine, ha deciso di togliersi la vita sparandosi un colpo alla testa con la pistola della moglie, un’ex guardia giurata. Il dramma si è consumato nel pomeriggio di ieri nell’appartamento di via Della Valle, nel capoluogo friulano, dove la coppia di coniugi viveva da alcuni anni.

Secondo un primo racconto reso dalla moglie e una prima ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Udine, coordinati dal capitano Alberto Granà, e del Nucleo operativo e radiomobile, diretti dal maresciallo Andrea Riolo, i due coniugi erano in procinto di uscire insieme in macchina, quando il 37enne ha chiesto alla consorte di aspettarlo in auto perché doveva rientrare in casa per prendere qualcosa che aveva dimenticato. In realtà l’uomo è entrato nell’abitazione e si è recato nel bagno e qui avrebbe fatto fuoco con la pistola della moglie, sparando un colpo alla testa. L’arma detenuta regolarmente in casa in quanto la donna è una guardia giurata, attualmente non in servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ stata la stessa moglie del militare a dare l’allarme e a fare la dolorosa scoperta, insospettita dell’eccessivo ritardo del marito. Rientrata in casa ha scoperto il corpo dell’uomo riverso a terra. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Udine e sono anche stati allertati anche i colleghi del militare della caserma Berghinz. Intervenuti anche i sanitari del 118 che hanno prestato  soccorso alla donna colta da un malore.                        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento