Notizie da Nardò

Nel castello di Nardò in mostra l'arte di dipingere con il legno di Antonio Gerbino

Al pian terreno del maniero neretino l’esposizione delle tarsie artistiche del maestro salentino. Intarsiati i paesaggi gallipolini, i volti degli anziani, scorci e monumenti

Uno dei lavori del matesro salentino

NARDO’ - Saranno in mostra sino al prossimo 19 agosto, nelle sale del castello Acquaviva d’Aragona di Nardò, le tarsìe artistiche del maestro di Parabita, Antonio Gerbino. L’esposizione, che torna nella città neretina per il secondo anno consecutivo, è ospitata al pian terreno del maniero comunale ed è visitabile ogni giorno dalle 18 alle 23. Le tarsie sono un’arte semplice e preziosa, attraverso la quale l’artista coglie sfumature, striature, ombre della superficie del legno e le utilizza per comporre figure di santi, uomini e paesaggi. Un'arte magica quella della tarsìa lignea, che continua ad affascinare chi già la conosce e a "rapire" vista ed animo di chi, per la prima volta, si affaccia ad ammirarla. Un'arte inebriante, descrittiva, dettagliata e nel contempo discreta a tal punto da rappresentare un'innata contraddizione: quella di voler urlare, in silenzio, tutta la sua bellezza. Sono sensazioni indicibili quelle che si generano alla vista delle tarsìe di Gerbino.tarsia3-2

I soggetti delle sue opere lignee e pittoriche, dai paesaggi gallipolini, alle venature dei volti degli anziani o ai nudi di donna, agli scorci di vita quotidiana o alle immagini dell'iconografia sacra, e le recenti raffigurazioni della cattedrale, dei vicoli, e dei monumenti di Nardò celano una musicalità segreta che suggerisce un movimento silenzioso e contemplativo ma che, al tempo stesso, imprime sul legno, in un attimo, fuggente, tutta la spiritualità e il calore della vita vissuta e del reale. Nelle minute sfoglie di legno sapientemente accostate e nella composizione ad intarsio delle figure e dei soggetti prescelti spiccano, come normalmente avviene in un quadro dipinto su tela, i colori e i chiaroscuri che, in alcune opere, si animano in una danza malinconica.

L’attività artistica di Gerbino ha incontrato molto spesso il favore del pubblico e della critica e le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia, Francia, Spagna, Germania, Grecia, Inghilterra, Belgio, Usa, Svizzera e Austria. Come ogni estate la sua mostra, ora emigrata dalle sponde gallipoline fin nel cuore del palazzo comunale di Nardò, impreziosisce l’offerta artistica e culturale del Salento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento