Nardò

Nardò punta sul Distretto urbano del commercio. Siglata l’intesa tra Comune e Regione

Nuova opportunità di sviluppo per imprese, commercio e valorizzazione dei prodotti locali. Firmato il protocollo d'intesa. Al via il confronto con gli operatori

Loredana Capone e Pippi Mellone

NARDO’ – Primi importanti passi per la realizzazione del Distretto urbano del commercio della città di Nardò che potrà fornire nuove opportunità di crescita e sviluppo per le imprese locali e la valorizzazione della produzioni autoctone. Il primo step si è concretizzato nella giornata di ieri quando nella sede leccese della Regione Puglia di via Aldo Moro, alla presenza dell’assessore allo Sviluppo Economico, Loredana Capone e del sindaco Giuseppe Mellone, è stato sottoscritto il relativo protocollo d’intesa che apre le porte al Distretto del commercio tra il Comune, l’ente regionale e le associazioni di categoria. Un progetto che, come evidenziato dall’amministrazione di Palazzo Personé, si pone come obiettivo primario quello di rilanciare i consumi e l’attrattività commerciale e turistica della città. In che modo realizzare tutto ciò? Grazie all’attivazione del Duc, il distretto urbano del commercio, il Comune di Nardò intende spronare le attività commerciali e le imprese ad operare in rete e fare sistema e in tal modo convogliare nel circuito virtuoso i soggetti del territorio che operano nel campo del turismo, dell’agricoltura di qualità, dell’artigianato d’eccellenza e dell’innovazione tecnologica. In tale direzione si punta a valorizzare le produzioni locali sia nel campo agricolo che artigianale ampliando nel contempo le relazioni tra i produttori e il tessuto commerciale oppure operando in sinergia per sviluppare attività di marketing territoriale, migliorando i servizi della distribuzione, riqualificando l’arredo urbano e mettendo a punto azioni condivise sulla sicurezza.             

Dopo il primo passaggio formale con la sottoscrizione dell’accordo ora per rendere attuativo il distretto urbano del commercio neretino prende avvio la fase strategica della pianificazione. Già dalle prossime settimane, su input dell’amministrazione comunale, sarà avviato un periodo di confronto con gli operatori del settore per costruire lo strumento di lavoro migliore e per riempirlo di contenuti concreti. “Un grande progetto strategico a favore del commercio della nostra città” evidenzia il sindaco Mellone, “era presente nel nostro programma elettorale e il Duc in questo senso è la via più interessante per metterlo in piedi, con tutto quello che significa in termini di crescita economica. È uno strumento importantissimo che ci consentirà di spingere il settore a Nardò come non è mai accaduto in passato, a condizione che le imprese e i singoli operatori partecipino a questo grande processo. E io sono sicuro che accadrà. Per questa opportunità è doveroso un ringraziamento a Loredana Capone e al grande lavoro che la struttura regionale cui è a capo sta compiendo”. Alla sottoscrizione del protocollo d’intesa seguiranno poi le varie fasi di avanzamento del progetto con l’emanazione del bando regionale, riservato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo, per sostenere la redazione delle pianificazioni strategiche comunali che prevedano la costituzione del Duc, e l’individuazione delle fonti di finanziamento anche a valere sui programmi comunitari 2014-2020 oltre ad azioni di formazione e promozione.      

“Il distretto urbano del commercio è una grande risorsa collettiva e non sarà calato dall’alto” spiega l’assessore a Sviluppo economico, commercio, agricoltura e artigianato del Comune di Nardò,  Stefania Albano, di recente nomina e che ha proseguito nel lavoro intrapreso da Maria Grazia Sodero, a cui ora sono affidate altre deleghe, dopo l’avvicendamento in giunta dei giorni scorsi. “Il Duc sarà il frutto di un grande processo partecipativo da parte dei diretti interessati” dice ancora l’assessore comunale, “è la caratteristica che mi piace di più, perché vorrà dire che costruiremo uno strumento ricco di idee e di contenuti di qualità da parte di chi vive di commercio, ne conosce alla perfezione esigenze e difficoltà. Nardò ha una opportunità senza precedenti che cercheremo di sfruttare al massimo, valorizzando le imprese e i prodotti, innovando, riqualificando il territorio urbano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nardò punta sul Distretto urbano del commercio. Siglata l’intesa tra Comune e Regione

LeccePrima è in caricamento